Vai direttamente ai contenuti

sei in: Home | video | Mercato unico, luogo di integrazione sociale

Video in primo piano

Ricerca Video

Ricerca avanzata

Parole chiave video

112 (1), acqua (6), afghanistan (1), allargamento (1), ambiente (1), anno europeo (1), anno europeo cittadini (16), antisemitismo (1), asilo (1), berlusconi (1), bilancio comunitario (1), brebemi (1), brevetto ue (3), brexit (1), cittadinanza europea (4), clima (3), club di venezia (3), competitività (1), concorsi (2), concorso (4), consiglio affari generali (4), consiglio europeo (1), contraffazioni (3), corsi (1), crescita (1), crisi economica (2), crocifisso (1), debiti pa (1), dialogo con i cittadini (1), direttive europee (3), diritti umani (1), discriminazione (1), economia digitale (2), elezioni europee (18), epso (1), erasmus (2), euro (2), eurobarometro (1), europa è in città (2), europa=noi (7), europa in città (1), europarlamentari italiani (3), europcom (1), eurospots (3), federalismo fiscale (1), festa dell'europa (10), fiat (1), finanziamenti diretti (1), finanziamenti europei (1), fini (1), fiscal compact (1), fondi europei (1), formazione (6), frodi comunitarie (1), frodi europee (2), generazione euro (4), giornata del malato oncologico (1), golden share (1), grecia (2), immigrazione (9), infrazioni (11), intese contrattuali (1), iran (4), islam (1), israele (3), italia in europa (3), kyoto (1), legge comunitaria (3), legge delegazione europea (4), legge elettorale (1), legge europea (5), lezioni d'europa (3), lingua italiana (3), lobby (1), macroregione (2), made in (5), made in the future (2), malato oncologico (2), mediterraneo (2), mercato unico (5), migrazioni (1), mose (5), mostra cittadinanza (1), mostra fotografica (10), muro di berlino (1), nomine ue (2), numero unico europeo emergenza (1), nuovi talenti per l'europa (4), pagamenti pa (1), partenariato di gestione (1), pdl (1), pena di morte (1), premio nobel (3), presidenza di turno (1), presidenza italiana (5), presidenza ue (1), promessa dell'ue (2), quirinale (1), referendum britannico (2), religione (1), riconoscimenti professionali (3), roberto adam (1), roma 2017 (1), romaue2017 (6), sandro gozi (29), scoreboard (1), semestre europeo (1), servizi pubblici (1), sicurezza (2), solvit (2), terremoto (1), terremoto mose infrazioni (1), terrorismo (2), tessera professionale (1), tessera professionale europea (1), trattati di roma (4), trattato di lisbona (8), tunisia (1), turchia (1), ventotene (1), welcomeeurope (1), we_welcomeeurope (4)

Gallerie Fotografiche

Newsletter

Mercato unico, luogo di integrazione sociale

8 maggio 2017Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo
Il video non è disponibile poiché non hai acconsentito all'uso di cookie di terze parti. Se vuoi modificare la tua scelta o avere maggiori informazioni, consulta la privacy policy.

"Mercato unico dell'Unione Europea: luogo di integrazione sociale di diritti, crescita e competenze" è un video realizzato in occasione del panel "Perspectives on European Integration after the Rome Declaration and the European Commission White Paper" promosso venerdì 5 maggio 2017 a Firenze dal Dipartimento nel quadro delle iniziative organizzate in occasione di "The State of the Union 2017".

Raccoglie quattro testimonianze di cittadini e cittadine europei che raccontano in pochi secondi come le opportunità e le regole del mercato unico europeo hanno inciso nella loro vita professionale e imprenditoriale, nel percorso di studio e nella quotidianità.


Erasmus: Marianne Humbertjean studentessa in Erasmus presso l'Università di Firenze

Master  della School of Business di Rennes, Francia

Azienda: Giotto Biotech S.r.l.
Giotto Biotech S.r.l. è uno spin-off presso l'Università di Firenze, il Centro di Risonanza Magnetica (CERM). E' specializzata in tutte le tecnologie associate alla risonanza magnetica nucleare (NMR), fornendo biomolecole, sintesi organica, metabolomica, accesso NMR, e le tecnologie dell'informazione prodotti e servizi ai gruppi di ricerca accademici e industriali. L'azienda è cliente di Enterprise European Network (EEN) dal 2014, quando partecipò la prima volta al Meet in Italy (evento internazionale su  Life Science). Nel corso di questi anni ha utilizzato vari servizi EEN. Partecipa a tutte le edizioni del Meet in Italy- incontrando controparti europee ed internazionali. E' presente nel Partnering Opportunities Database (POD) con un proprio profilo di cooperazione. Ha partecipato ad un progetto Horizon 2020, ottenendo  finanziamenti europei. Ha vinto un Marie Curie ed ha aperto un bando per un ricercatore che ha individuato con il supporto dell'EEN. Grazie ad una Espressione di Interesse fatta su un profilo pubblicato sul POD sta negoziando con un'azienda inglese una collaborazione commerciale, dove GIOTTO BIOTECH S.r.l dovrebbe fare da fornitore. Ha partecipato ad una consultazione europea sul regolamento REACH.

Imprenditore: Antoine Arel, Cofondatore della start up Selectra con sede in Roma
Selectra è un intermediario tra le società di vendita di energia e i consumatori (residenziali e professionali). È un canale di vendita per i fornitori e un consulente per i clienti finali. Lavorando con diversi operatori energetici è in grado di consigliare la migliore tariffa ai suoi utenti senza costi aggiuntivi. L'obiettivo a medio termine è di trasformarsi nel punto di riferimento per la scelta del fornitore e dell'offerta più conveniente sul mercato. La start up è a Roma e ha 20 dipendenti. Antoine Arel è francese e ha studiato all'Università Bocconi.

Progetto culturale-sociale-digitale-art&food: InnNovaMusEUm
Progetto finanziato da Europa creativa che vede il Centro Europeo Turismo (CET) con sede a Roma come capofila. Il progetto intende far tornare i Musei verso la comunità locale attraverso l'Arte & Food - l'obiettivo principale è quello di contribuire a rafforzare la capacità di attrarre nuovo pubblico di musei europei situati in aree periferiche, attraverso attività di sviluppo pubblico relativi alla Art & Food, la mobilità transnazionale e corsi di formazione per curatori artistici e direttori di musei. Il progetto prevede due Musei Partners (Castello in Svezia e Museo di Arte Contemporanea in Grecia) e cinque partners associati: Palazzo Chigi di Ariccia (Italia), Museu Bordalo Pinheiro (Portogallo), Kilkis Museum (Grecia), National museum George Kastrioti Skanderbeg (Kruja, Albania), Muzeu Arkeologjik Durres (Albania).

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati