Vai direttamente ai contenuti

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Struttura | Dipartimento | Comitato per la...

Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'Unione Europea

20 luglio 2016Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'Unione Europea (COLAF) opera - ai sensi dell'art. 3 del D.P.R. 14 maggio 2007, n. 91 e dell'art. 54 legge 24 dicembre 2012, n. 234 - presso il Dipartimento Politiche Europee.


Funzioni DEL COMITATO

Il Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'Unione Europea:

  • Ha funzioni consultive e di indirizzo per il coordinamento delle attività di contrasto delle frodi e delle irregolarità attinenti in particolare al settore fiscale e a quello della politica agricola comune e dei fondi strutturali;
  • Tratta le questioni connesse al flusso delle comunicazioni in materia di indebite percezioni di finanziamenti europei ed ai recuperi degli importi indebitamente pagati, di cui al regolamento (CE) 1828/06 della Commissione, dell'8 dicembre 2006, e al regolamento (CE) 1848/06 della Commissione, del 14 dicembre 2006, e successive modificazioni;
  • Tratta l'elaborazione dei questionari inerenti alle relazioni annuali, da trasmettere alla Commissione europea in base all'articolo 325 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea (TFUE).



COMPOSIZIONE DEL COMITATO

Il Comitato è presieduto dal Ministro per gli Affari Europei o da un suo delegato, ed è composto:

  • dal Capo del Dipartimento per le Politiche Europee;
  • dal Comandante del Nucleo della Guardia di finanza per la repressione delle frodi nei confronti dell'Unione Europea;
  • dai dirigenti generali degli uffici del Dipartimento per le Politiche Europee;
  • dai dirigenti generali designati dalle Amministrazioni interessate al contrasto delle frodi fiscali, agricole ed alla corretta utilizzazione dei fondi europei, che sono nominati dal Ministro per gli Affari Europei;
  • dai componenti designati dalla Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.


Il Comitato si avvale di una Segreteria tecnica composta da personale del Nucleo della Guardia di finanza per la repressione delle frodi nei confronti dell'Unione Europea operante presso il Dipartimento Politiche Europee.


English version:
Countering misuse and abuse of the EU budget - The Italian Anti-fraud Committee


Per saperne di più:
Approfondimento su normativa antifrode e obblighi di segnalazione 
Resoconti annuali
Normativa antifrode
Elenco dei beneficiari dei fondi europei 
Iniziative antifrode

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati