Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Struttura | Dipartimento | Nucleo della Guardia...

Nucleo della Guardia di Finanza per la repressione delle frodi nei confronti dell'UE

26 agosto 2016Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Comandante del Nucleo: Generale di Divisione Francesco Attardi

Numero risorse umane assegnate: 18


Funzioni DEL NUCLEO

Il Nucleo della Guardia di Finanza per la repressione delle frodi nei confronti dell'UE:

  • svolge la funzione di Segreteria tecnica del Comitato per la lotta contro le frodi nei confronti dell'UE (COLAF);
  • esercita funzioni consultive e di indirizzo per il coordinamento delle attività di contrasto delle frodi e delle irregolarità attinenti in particolare al settore fiscale e a quello della politica agricola comune e dei fondi strutturali, assicurando a tal fine le connesse attività informative con la Commissione europea;
  • segue, nei settori di competenza, i lavori degli "Organismi antifrode" dell'Unione, in particolare del Comitato europeo consultivo per il coordinamento nel settore della lotta contro le frodi (COCOLAF) presso la Commissione europea e del Gruppo Antifrode (GAF) del Consiglio dell'UE e, a tal fine, cura l'adozione della posizione nazionale da rappresentare in tali sedi;
  • cura il flusso delle comunicazioni (per il tramite del sistema informatico "Irregularities Management System") in materia di indebite percezioni di fondi dell'Unione Europea di cui al regolamento (CE) 1681/94 della Commissione dell'11 luglio 1994 e al regolamento (CE) 1828/06 della Commissione dell'8 dicembre 2006 (e s.m.i.);
  • elabora i "Questionari" da trasmettere alla Commissione europea in base all'articolo 325 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea (TFUE);
  • supporta la comunicazione delle istituzioni europee e nazionali al fine di garantire una corretta informazione circa le azioni di lotta contro la frode in corso.
  • tiene aggiornato l'elenco dei beneficiari dei finanziamenti europei nello spirito dell'iniziativa europea per la trasparenza.


English version:
Countering misuse and abuse of the EU budget - The Italian Financial Police Anti-Fraud Unit

Per saperne di più:
Normativa antifrode italiana e europea

Obblighi di segnalazione
Circolare interministeriale 12/10/2007 + Note Esplicative [.pdf - 227 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1290/2005 (leggi art. 32, comma 5) [.pdf - 181 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1083/2006 (leggi art. 70) [.pdf - 757 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1681/1994 [.pdf - 442 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1831/1994 [.pdf - 356 Kbyte]
- Regolamento (CE) 2035/2005 [.pdf - 53,8 Kbyte]
- Regolamento (CE) 2168/2005 [.pdf -49,6 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1848/2006 [.pdf - 61,3 Kbyte]
- Regolamento (CE) 498/2007 [.pdf - 5,57 Mbyte]
- Regolamento (CE) 718/2007 [.pdf - 345 Kbyte]
- Regolamento (CE) 80/2010 [.pdf - 773 Kbyte]
- Regolamento (CE) 1249/2010 [.pdf - 842 Kbyte]


Documenti OLAF (European Anti-Fraud Office)
- Orientamenti sulle strategie nazionali antifrode [.pdf - 938 Kbyte]
- Practical steps towards the drafting of a National Anti-Fraud Strategy [EN, .pdf - 579 Kbyte]
- Valutazione dei rischi di frode e misure antifrode [.pdf - 150 Kbyte]


Link correlati:
Elenco dei beneficiari dei finanziamenti europei
Iniziative ed eventi

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati