Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Sottosegretario | Post di Gozi | EMA: grande e...

EMA: grande e intenso lavoro Italia, amaro in bocca per estrazione a sorte

20 novembre 2017Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il sistema di voto ha confermato la validità della candidatura di Milano per l'Agenzia europea per i medicinali: prima davanti a tutti, con 25 voti al primo turno, e 12 al secondo. E questo grazie a un grandissimo gioco di squadra che il governo ha fatto, a partire ovviamente dal presidente Gentiloni, dalla ministra Lorenzin e dal ministro Alfano, dal lavoro quotidiano del sottosegretario Amendola. E un ringraziamento va fatto alla Regione Lombardia, con il presidente Roberto Maroni, al sindaco Beppe Sala, agli stakeholder con la presidente Diana Bracco.

Il lavoro che abbiamo fatto in settembre ci ha portati ad essere sempre primi. Abbiamo lavorato a nord, a sud, a est e a ovest. Abbiamo sempre lavorato con tutti i Paesi sui singoli temi: abbiamo sempre rifiutato la logica dei blocchi, che fa male all'Europa. E certo non faceva bene ad una candidatura forte come quella di Milano. Alcuni colleghi hanno tenuto a farci sapere che ci hanno votato: Cipro, Grecia, Malta, la Romania hanno dato un grande sostegno. Altri Paesi ci hanno chiesto di mantenere riservato il loro voto.

E' chiaro che c'è amaro in bocca a perdere con l'estrazione a sorte. E' come perdere una finale ai rigori: anzi, di più, come perdere una finale con la monetina. Ma sulla monetina non c'era influenza politica che tenesse.

Sandro Gozi

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati