Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Sottosegretario | Post di Gozi | A Parigi per...

A Parigi per il servizio civile italo-francese ed iniziative comuni su nuova governance dell'euro

  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

L'Europa parta dai giovani. Una direzione già ben indicata in Italia dalla Legge di Stabilità, che mette 400 milioni di euro sul fondo che aumenta il servizio civile. E sono a Parigi per dare un respiro europeo a questa indicazione: lavoreremo, infatti, su un progetto pilota bilaterale per un servizio civile italo-francese, da presentare alla Commissione UE come modello per tutta l'Unione Europea. Una proposta che era già indicata tra le priorità nel nostro semestre di presidenza.

Ma questa mia due giorni in Francia conferma, più in generale, la stretta collaborazione fra il governo italiano e quello francese. Sarà un'occasione anche per una riflessione congiunta sulla riforma della governance dell'euro e per mettere a punto nuove iniziative comuni sul tema dell'eurozona e del Rapporto dei cinque presidenti.

Oggi e domani avrò una serie di incontri fra i quali il Primo Ministro francese Manuel Valls. In particolare, sul progetto pilota di servizio civile italo-francese, incontro con Luigi Bobba, Sottosegretario di Stato presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (e alla presenza di rappresentanti dei ministeri di Economia, Affari esteri, Sviluppo economicio e Presidenza del Consiglio) una delegazione francese guidata da Harlem Désir, Segretario di Stato per gli Affari europei, e Louis Jacquart, Segretario generale dell'Agenzia del servizio civile. Sul tappeto anche il tema dell'immigrazione e dell'inclusione dei giovani che non lavorano o studiano.

Sabato 17 ottobre si svolgerà la conferenza Progressive Politics in a High Opportunity, High Risk Era, che segue il precedente incontro di Berlino, alla presenza di vari membri di governi democratici e riformisti provenienti da Europa, USA,  Australia e altri paesi: per una nuova sinistra europea riformatrice e dell'innovazione. Tra i partecipanti, lo stesso Valls, il Presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, la Ministra delle Finanze svedese Magdalena Andersson, il Ministro dell'Economia francese Emmanuel Macron, il Ministro degli Esteri olandese Bert Koenders.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati