Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Sottosegretario | Consiglio Affari generali, 18 novembre 2014

Consiglio Affari generali, 18 novembre 2014

18 novembre 2014Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il Consiglio ha preparato il Consiglio europeo che si terrà il 18 e 19 dicembre e che si concentrerà, in particolare, sugli ulteriori sforzi da compiere per promuovere la creazione di posti di lavoro e la competitività europea.

"L'iniziativa della Commissione destinata a mobilitare 300 miliardi di EUR di investimenti sarà essenziale per sostenere la creazione di posti di lavoro e la crescita a lungo termine. Attendiamo con interesse la presentazione di tale iniziativa in occasione del prossimo Consiglio europeo", ha affermato Sandro Gozi, Sottosegretario di Stato con delega agli affari europei dell'Italia e presidente del Consiglio.

Il Consiglio ha discusso la programmazione interistituzionale e le priorità di cui si valuta l'inclusione nel programma di lavoro annuale per il 2015. Il Consiglio ha inoltre preso atto degli accordi per il futuro coordinamento tra il Consiglio, la Commissione e il Parlamento europeo su tale questione, tenendo pienamente conto dell'agenda strategica adottata dal Consiglio europeo nel giugno 2014. "La questione figura in cima all'agenda della presidenza italiana. È importante che tutte e tre le istituzioni dell'UE allineino le loro priorità legislative per l'Europa. In tal modo saremo in grado di promuovere un processo decisionale più rapido ed efficace e dunque di agire meglio nell'interesse dei nostri cittadini", ha affermato il Sottosegretario Gozi.

I ministri hanno altresì discusso l'iniziativa sullo stato di diritto. "Vorremmo promuovere il dibattito sulla questione a scadenza regolare, una o due volte l'anno. Riteniamo che ciò possa contribuire a rafforzare lo stato di diritto, il pilastro fondamentale su cui si fonda il progetto europeo, e a promuovere un dialogo costruttivo tra gli Stati membri al fine di prevenire, anziché contrastare, i rischi di minacce allo stato di diritto", ha dichiarato il Sottosegretario Gozi al termine della sessione.


Per saperne di più:
Risultati della sessione del Consiglio [.pdf - 234 Kbyte]

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati