Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Sottosegretario | Consiglio Affari generali, 21 ottobre 2014

Consiglio Affari generali, 21 ottobre 2014

21 ottobre 2014Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il Consiglio ha preparato la riunione del Consiglio europeo del 23 e 24 ottobre e ha proceduto ad uno scambio di opinioni in videoconferenza con il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy. Il Consiglio europeo sarà incentrato in particolare su clima ed energia, con l'obiettivo di raggiungere un accordo su un nuovo quadro 2030 per le politiche dell'energia e del clima. "Il tono del dibattito è stato molto incoraggiante. Vi è una reale volontà politica di trovare una soluzione ed un accordo è possibile", ha detto Sandro Gozi, Sottosegretario di Stato con delega agli affari europei e presidente del Consiglio.

Quale seguito del Consiglio europeo di giugno, il Consiglio ha fatto il punto dell'agenda strategica concentrandosi sul capitolo relativo a libertà, sicurezza e giustizia. I ministri hanno discusso delle possibili misure che potrebbero migliorare o accelerare l'attuazione. Particolare attenzione è stata riservata alle questioni dei combattenti stranieri e del codice di prenotazione (passenger name record - P-R) dell'UE.

Il Consiglio ha incaricato la presidenza di prendere contatti con la Commissione riguardo al programma di lavoro annuale 2015 e di avviare altresì contatti sia con la Commissione che con il Parlamento europeo per instaurare un processo di consultazione per una nuova ed efficiente programmazione interistituzionale pluriennale. "Questa è un'altra priorità della presidenza italiana, che avrà effetti molto concreti e renderà più facile e più rapida l'azione e la reazione dell'UE", ha detto il Sottosegretario di Stato Sandro Gozi alla conferenza stampa svoltasi al termine della sessione.


Per saperne di più:
Conclusioni del Consiglio europeo [.pdf - 201 Kbyte]

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati