Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Normativa | Camera approva Legge Europea 2014

Camera approva Legge Europea 2014

10 giugno 2015Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

La Camera dei Deputati ha approvato, in prima lettura, il disegno di Legge Europea 2014 che ora passa al Senato per la seconda lettura. "Grazie a deputati per lavoro serio e rapido!", ha commentato su Twitter il Sottosegretario Gozi. Il testo è ora all'esame del Senato.

Il disegno di legge si compone di 30 articoli ed è volto a chiudere 13 procedure di infrazione e 12 casi EU Pilot, oltre a dare attuazione ad una direttiva il cui termine di recepimento è fissato per l’anno 2016 e a due decisioni del Parlamento europeo e del Consiglio.

Al testo governativo formato di 21 articoli, sono stati aggiunti, nel corso dell’esame in prima lettura alla Camera, altri 9 articoli, sette dei quali finalizzati alla chiusura di altre 3 procedure di infrazione e di 4 nuovi Casi EU-pilot, e due dei quali finalizzati a modificare la legge n. 234/2012.

E' stato inoltre soppresso l'articolo relativo all'accesso all'infrastruttura ferroviaria, originariamente inserito nel testo governativo per risolvere la procedura di infrazione 2008/2097, allo stadio di messa in mora ex art. 260 TFUE. Tale procedura sarà ora risolta con il decreto legislativo di recepimento della direttiva 2012/34/UE (cd. direttiva “Recast) che verrà approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri di martedì prossimo 9 giugno.

Analogamente, è stato soppresso in aula un articolo sull'efficienza energetica proposto in Commissione per sanare la procedura di infrazione 2014/2284 che ora entrerà in un decreto legislativo correttivo  all'esame del prossimo esecutivo. Per queste due procedure di infrazione è stata, pertanto, scelta una soluzione più rapida.

Il disegno di legge modifica o integra alcune disposizioni nazionali vigenti per adeguarne i contenuti al diritto europeo e interviene in diversi settori. 

  

Disposizioni inserite nel corso dell'esame alla Camera


Viaggi, vacanze e circuiti 'tutto compreso'

La norma prevede che, a partire dal 1 gennaio 2016, i contratti di turismo organizzato non sono più assistiti dal Fondo pubblico di garanzia del turismo, bensì da polizze assicurative private o da apposite garanzie bancarie che, per i viaggi all'estero ed i viaggi che si svolgono all'interno di un singolo Paese, devono coprire, nei casi di insolvenza o fallimento del tour operator o dell'agenzia, il rimborso del prezzo versato per l'acquisto del pacchetto turistico ed il rientro immediato del turista. (Procedura 2012/4094).

OGM

Il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali può limitare o vietare, con l'assenso della Commissione europea, le coltivazioni OGM già autorizzate sul territorio nazionale. Ciò in attuazione delle misure transitorie previste dalla nuova direttiva OGM (2015/412/UE) che consente ora agli Stati membri di richiedere alla Commissione europea l'adeguamento dell'ambito geografico di coltivazione di OGM anche con riferimento alle autorizzazioni già concesse o richieste ai sensi della precedente direttiva 2001/18/CE. (caso EU pilot 3972/12/SANCO)

Importazione di petrolio da Paesi terzi

La norma abroga una norma nazionale, rimasta finora inattuata, che subordina l'importazione di prodotti petroliferi finiti liquidi (come ad esempio benzina, gpl, gasolio)  da Paesi terzi ad un procedimento autorizzatorio con finalità ambientali. La sicurezza ambientale delle importazioni di tali prodotti da Paesi terzi sarà infatti coordinata da una normativa europea, che è al momento in fase di predisposizione. (caso EU pilot 3799/12/TRADE)

Fiscalità

Vengono esentate dal pagamento dell'Iva le merci importate in Italia da un altro Stato membro per l'effettuazione di perizie o di operazioni di perfezionamento o di manipolazioni usuali, per essere successivamente rispedite nello Stato committente. La norma è intesa ad agevolare la vocazione delle imprese del nostro Paese di trasformazione di materie prime in prodotti trasformati. (Caso EU pilot 6286/14/TAXU)

  

Disposizioni già previste dal testo governativo

  

Immigrazione

Il cittadino di un Paese terzo in possesso di valido titolo di soggiorno rilasciato da altro Stato membro dell'Unione Europea che soggiorna in Italia in posizione irregolare (non dichiara la sua presenza entro 8 giorni, come previsto dalla normativa) viene  forzatamente rinviato verso il Paese UE che ha rilasciato il permesso di soggiorno se l'Italia ha concluso entro il 2009 intese o accordi bilaterali di riammissione con tali Stati membri: Austria, Bulgaria, Cipro, Croazia, Estonia, Francia, Grecia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Ungheria. In mancanza di interse o accordi bilaterali, il cittadino viene rimpatriato direttamente dall'Italia verso il Paese di origine o di provenienza. (Procedura n. 2014/2235)

Servizi pubblici locali

I servizi affidati senza gara a società quotate in borsa prima del 1° ottobre 2003 o a società da queste controllate (alla medesima data), scadranno alla naturale scadenza del contratto oppure nel 2020, se nel contratto non è prevista alcuna scadenza. I servizi affidati senza gara a società quotate in borsa dopo il 1° ottobre 2003 o a società da queste controllate (dopo la medesima data), scadranno nel 2018. (Procedure n. 2012/2050 e 2011/4003)

Caccia

Viene vietato l'utilizzo di metodi ed impianti proibiti dal diritto europeo per la cattura dei richiami vivi. Una procedura di infrazione era stata infatti avviata dalla Commissione europea in quanto nelle Regioni Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Toscana la cattura di sette specie di uccelli mediante l'utilizzo di reti era stata autorizzata ed attuata in violazione della direttiva 2009/147/CE ('direttiva Uccelli') che invece vieta espressamente la cattura degli uccelli attraverso tali reti. (Procedura 2014/2006)

Libera prestazione dei servizi e stabilimento

La norma mira ad eliminare per i mandatari di brevetto l’obbligo di elezione di domicilio in Italia. La nuova disposizione permette al richiedente la possibilità di eleggere domicilio in uno qualunque dei Paesi dell'Unione Europea o nello Spazio economico europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) dove potrà ricevere le comunicazioni e notificazioni dall'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. (Procedura n. 2014/4139)

Fiscalità

Vengono esentati dal pagamento dell'Iva i beni di valore modesto (non superiore ai 22 euro). In particolare, i costi dei servizi accessori (ad esempio il servizio di trasporto) che, ai fini dell'applicazione della franchigia doganale e delle esenzioni IVA, attualmente si aggiungono al costo del bene, per effetto della nuova disposizione non verranno più calcolati, determinando in questo modo una notevole riduzione dei costi di importazione di tali beni. Si ritiene che con tale provvedimento si alimenterà soprattutto l'e-commerce, il commercio elettronico. (Procedura n. 2012/2088)

Lavoro e sicurezza

Viene esteso il campo di applicazione delle misure per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro previste dal decreto legislativo n. 81/2008 anche ai lavori edili o di ingegneria civile che si svolgono all’interno di cantieri temporanei o mobili. (Caso EU Pilot 6155/14/EMPL)

Sicurezza alimentare

La norma prevede disposizioni di attuazione diretta della direttiva 2014/64/UE finalizzate a realizzare una maggiore sorveglianza delle carni bovine, attraverso la registrazione in un'apposita banca dati di informazioni relative all’intera vita degli animali della specie bovina.

Patente di guida

Vengono introdotte disposizioni che inaspriscono i requisiti di idoneità visiva necessari per il rilascio o il rinnovo della patente di guida e consentono, inoltre, ai minori di età dai 16 ai 18 anni di trasportare passeggeri su motorini o macchinette omologate per due (Procedura n. 2014/2116)


Per saperne di più:
Disegno di Legge Europea 2014 sul sito della Camera

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati