Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Newsletter | Riconoscimenti professionali: partecipare a un concorso pubblico in Italia

Riconoscimenti professionali: partecipare a un concorso pubblico in Italia

17 febbraio 2015Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

concorsi epsoUn cittadino italiano o di un Paese dell'Unione Europea possessore di un titolo di studio estero (dell'UE o extra-UE), di qualsiasi livello (scuola secondaria, istruzione superiore) può partecipare a concorsi per posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche italiane tramite una procedura di riconoscimento prevista dall'art. 38 del Decreto Legislativo 165/2001.

E' necessario presentare all'amministrazione che ha pubblicato il bando la domanda di partecipazione al concorso citando il titolo straniero nella lingua originale e chiedendo di essere ammesso al concorso richiamando proprio l'art. 38 del d.lgs. 165/2001.

Contestualmente, è anche necessario inviare al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la richiesta di equivalenza del titolo di studio acquisito all'estero. Si tratta di un riconoscimento che non ha valore assoluto, ma è finalizzato alla sola partecipazione al concorso.

Altre informazioni e contatti sulla Guida all'utente per il riconoscimento delle qualifiche professionali

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati