Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Newsletter | Cresce il SOLVIT, Italia quarto Paese UE per numero dei casi

Cresce il SOLVIT, Italia quarto Paese UE per numero dei casi

16 marzo 2010Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Copertina Rapporto 2009Oltre 1500 casi trattati nel 2009, l'86% risolti con successo. Diritto di soggiorno, sicurezza sociale e riconoscimento delle qualifiche professionali i settori dove cittadini e imprese hanno incontrato i maggiori problemi. Sono alcuni degli elementi contenuti nel Rapporto annuale del SOLVIT 2009, recentemente pubblicato dalla Commissione europea.

La rete SOLVIT, creata nel 2002 per aiutare i cittadini e le imprese a superare i problemi pratici dovuti alla non corretta applicazione del diritto UE da parte delle amministrazioni nazionali, si rivela anche quest'anno uno strumento di assistenza e consulenza molto efficace: più rapido rispetto alle vie legali (il tempo medio di trattazione dei casi è stato di 59 giorni) oltre che gratuito.

Ecco perchè lo scorso anno si è registrato un numero record di casi affrontati dai centri SOLVIT, un incremento del 54% rispetto al 2008. Una crescita dovuta soprattutto ai cittadini che rappresentano quasi il 90% dei reclami all'esame del SOLVIT. Le imprese, invece, sembrano ancora ignorare la rete e le sue potenzialità. Una recente ricerca svolta dalla Commissione europea, rivela che l'80% delle imprese non conoscerebbe il SOLVIT.

L'Italia è il quarto Paese per numero di casi trattati, dopo Regno Unito, Francia e Spagna (vd. figura 10) ed è fra i sette Stati che hanno registrato un maggiore incremento dei casi trattati sia in termini di numero di reclami contro le  Pubbliche Amministrazioni italiane sia come casi aperti a tutela dei propri cittadini ed inviati ad altri Paesi membri.

 

Rapporto 2009_paesi

 

Oltre due terzi dei 1500 casi del 2009 riguardano tre settori: il diritto di soggiorno (problematica che investe soprattutto il Regno Unito con ben il 77% dei casi), la sicurezza sociale e il riconoscimento delle qualifiche professionali dove l'Italia copre il 17% dei casi gestiti nel 2009 dietro solo alla Spagna (37%).

 

Rapporto 2009_settori

 

Rapidità e percentuale di successo sono le chiavi della sempre maggiore popolarità del SOLVIT in Europa. L'Italia, sottolinea il rapporto della Commissione, può ancora migliorare sui tempi di gestione di un caso (siamo sopra la media UE di 59 giorni e anche oltre la quota massima di 10 settimane) ma la percentuale di soluzione del Centro SOLVIT italiano è ben superiore alla media europea.

Per saperne di più:
Rapporto SOLVIT 2009 [.pdf - 1,62 Kbyte - EN]
Approfondimento sul SOLVIT 
SOLVIT Business Award 2009 all'Italia

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati