Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Rassegna stampa | Ema: Gozi battaglia...

Ema: Gozi, battaglia durissima, Milano competitiva con molti alleati

16 novembre 2017Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Intervistato da Il Sole 24 Ore - Radiocor Plus, il Sottosegretario Gozi parla della prossima battaglia che si terrà a Bruxelles il prossimo lunedi per la scelta delle sede dell'EMA; l'Agenzia europea del farmaco.

 


L'Italia si aspetta che per l'Ema venga appoggiata la "candidatura tecnicamente migliore" e cioe' Milano, anche se la battaglia di lunedi' prossimo a Bruxelles sara' "durissima".

La questione, dice il sottosegretario con delega agli Affari europei Sandro Gozi, in una intervista a Il Sole 24 Ore Radiocor Plus, "non e' politica" perche' prima viene la salute dei cittadini europei e, dunque, conta e deve contare soprattutto la validita' tecnica della nuova sede dell'Agenzia.

Alla vigilia della riunione di Bruxelles, nella quale Gozi rappresentera' l'Italia, si fanno i conti con tutti i possibili alleati: 'E' un peccato - dice Gozi - che la Germania ritenga Milano la candidata migliore per la nuova Ema e poi non la voti al primo turno'.

Il sottosegretario si riferisce alle dichiarazioni di ieri del ministro degli esteri tedesco Sigmar Gabriel, che ha affermato di essere personalmente favorevole a un secondo voto su Milano da parte della Germania che ha come candidata di bandiera l'ex capitale Bonn.

Ma la stessa Germania dara' probabilmente piu' peso politico alla candidatura di Francoforte come sede dell'Eba, l'Autorità bancaria europea?   
'Non si tratta di peso politico, si tratta - afferma Gozi - di appoggiare la candidatura tecnicamente migliore che assicuri la salute dei cittadini europei e il buon funzionamento del mercato unico. Milano e' la candidata migliore perche' soddisfa questi criteri. Quindi la questione non e' politica. Le priorita' sono la salute dei cittadini e il mercato unico Ue'.

Su quali alleanze potra' contare l'Italia? 
'Di alleati ne abbiamo tanti ma non dico assolutamente nulla su questo. E' una gara durissima in cui siamo competitivi'.

Riusciremo a battere l'asse dei paesi nordici che potrebbero convergere su Copenhagen o Bratislava?
'Sara' una gara durissima - sorride il sottosegretario alla presidenza del Consiglio - e siamo competitivi'.

Rosanna Magnano

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati