Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Notizie | Al via la...

Al via la prima presidenza UE di Malta

26 gennaio 2017Parole chiave: , , ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

E' Malta lo Stato membro dell'UE incaricato di presiedere il Consiglio dell'Unione Europea nel primo semestre del 2017. E' la prima volta che Malta assume la presidenza di turno dell'UE da quando nel 2004 è entrata a far parte dell'Unione.

Il Trattato di Lisbona del 2009 stabilisce una presidenza a 'gruppi di tre': a rotazione, ogni sei mesi, un Paese membro ricopre questo ruolo collaborando con gli altri due del trio e fissando obiettivi comuni a lungo termine, sulla base dei quali ciascun Paese prepara un proprio programma da portare avanti durante la propria presidenza.

Malta sarà alla guida della presidenza di turno fino a giugno 2017, condividendo con Olanda e Slovacchia ambiti di intervento e questioni urgenti da affrontare nei diciotto mesi di lavoro del trio. Tra queste, per il governo maltese è di assoluta importanza la questione migranti, in particolare la riforma di Dublino e del sistema di asilo europeo, e l'avvio del negoziato per l'uscita del Regno Unito dall'UE (la cosidetta Brexit) qualora nelle prossime settimane dovesse essere attivata la procedura prevista dall'art. 50 del Trattato.

Per il governo di Joseph Muscat sono sei le aree di lavoro prioritarie delle quali dovrà occuparsi il semestre maltese: migrazioni, mercato unico, sicurezza, inclusione sociale, politiche di vicinato e settore marittimo.

Sul tema della migrazione vi sono il rafforzamento del sistema europeo comune di asilo affinché il carico migratorio possa essere ripartito in modo equo tra gli Stati membri; una revisione del regolamento di Dublino in merito alle richieste di asilo; l'impegno a trasformare l'Ufficio europeo di sostegno per l'asilo (EASO) in agenzia europea a tutti gli effetti.

Sul piano della sicurezza, una delle priorità è costituita dalla lotta al terrorismo e a tutte le gravi forme di criminalità organizzata; inoltre, la presidenza maltese ha intenzione di portare avanti tutte le iniziative per una migliore gestione delle frontiere esterne.

Temi di grande attenzione, inoltre, sono la politica di vicinato meridionale dell'UE e la prosecuzione del processo di pace in Medio Oriente tra Israele e Palestina.

Per sottolineare i vantaggi sociali ed economici derivanti dall'appartenenza all'Unione Europea, Malta ha promosso Making Malta Great, un'importante campagna di comunicazione e di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini dell'UE.

Tanti gli appuntamenti del semestre in programma: previsti 1.800 incontri, molti dei quali avranno luogo nelle isole maltesi e la riunione straordinaria del Consiglio europeo convocata il prossimo 3 febbraio alla Valletta.

Le riunioni ministeriali informali si svolgeranno nella capitale presso il ‘Palazzo del Gran Maestro', scelto come sede principale della presidenza.

La cerimonia ufficiale d'apertura del semestre, alla quale hanno preso parte i più alti rappresentanti delle Istituzioni europee, si è svolta lo scorso mercoledì 11 gennaio presso il ‘Mediterranean Conference Centre' de La Valletta.


Per saperne di più
:
Sito ufficiale della presidenza maltese

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati