Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Rassegna stampa | Intesa con la...

Intesa con la UE, entro l'anno il registro sugli aiuti di Stato

3 giugno 2016Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

(articolo del Corriere della Sera)
 

«Più certezza, meno burocrazia e più rapidità nel gestire i casi di aiuti di Stato». Il sottosegretario alle Politiche europee, Sandro Gozi, oggi sigla a Bruxelles un accordo di partenariato sulla delicata materia degli aiuti pubblici con la commissaria Ue alla Concorrenza, Margrethe Vestager.

«Un'iniziativa negoziata a lungo spiega Gozi che porterà a un maggior coordinamento tra Ue e Italia a tutti i livelli. In un Paese come il nostro, in cui le competenze sono distribuite anche a livello regionale e comunale, è fondamentale che tutti conoscano le regole e mettano in atto controlli perché siano rispettate. Ogni singola amministrazione dovrà aumentare la propria autonomia». I dossier ancora aperti a Bruxelles sono numerosi. «Non è chiuso, ad esempio, il caso del 1997 degli aiuti concessi da Venezia-Chioggia alle imprese locali ricorda Gozi -. Deve essere chiaro che se un aiuto è incompatibile con le regole Ue, va poi restituito e con gli interessi. I contenziosi sono lunghi, invece le imprese hanno bisogno di certezza». L'accordo  va in questa direzione.

Viene rafforzato il ruolo del Dipartimento delle Politiche europee istituito presso la Presidenza del Consiglio, che fornirà assistenza agli enti locali, e sarà intensificata la preparazione dei dirigenti. Entro fine anno sarà anche creato un Registro degli aiuti di Stato.

«L'accordo è fondamentale perché inaugura un nuovo rapporto con la Commissione e spinge Bruxelles a un cambiamento più generale sulla materia. La sfida oggi non è più solo quella del mercato interno europeo, ma del mercato globale e alle imprese deve essere data la possibilità di competere a parità di condizioni con le realtà extra Ue».
(fr.bas.)

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati