Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Comitato Interministeriale per...

Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE), 3 febbraio 2016

  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Ciae%2C 3 febbraio 2016Il Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE) si è riunito mercoledì 3 febbraio 2016 alle ore 10 presso la Sala Verde di Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Sottosegretario per le Politiche e gli Affari Europei, Sandro Gozi.

Hanno partecipato alla riunione i Vice Ministri all’Economia e Finanze Enrico Zanetti, all'Interno Filippo Bubbico, allo Sviluppo economico Teresa Bellanova, alle Politiche agricole Andrea Olivero, e i Sottosegretari agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, alla Giustizia Cosimo Ferri, alla Difesa Gioacchino Alfano, all’Ambiente Silvia Velo, all'Istruzione, Università e Ricerca scientifica Gabriele Toccafondi, alla Salute Vito De Filippo, alle Riforme Costituzionali e Rapporti con il Parlamento Ivan Scalfarotto.


Programma di lavoro della Presidenza olandese

Il CIAE ha avuto uno scambio di opinioni sulle priorità contenute nel programma della Presidenza olandese di turno dell'Unione Europea, apertasi lo scorso 1 gennaio. Sono stati esaminati i temi di maggior rilievo per l'Italia come 'crescita e occupazione',  'libertà, sicurezza e politiche migratorie' ed il completamento dell'Unione bancaria con il 'terzo pilastro' in materia di assicurazione dei depositi bancari.

E' stato anche rilevato come alcuni temi prioritari per l'Italia, come la politica industriale e l'istituzione di una procura europea, non vi siano in questa fase sufficientemente valorizzati.

Il CIAE ha quindi concluso come su questi aspetti sarà opportuno fare un’opera di sensibilizzazione presso la Presidenza e gli altri Stati membri.


Tavolo di coordinamento tecnico sulle sentenze di condanna e sulle procedure di infrazione in stato avanzato

E' stato sottoposto al CIAE il Rapporto del tavolo di coordinamento tecnico, già approvato dal Comitato tecnico di valutazione (CTV) nella riunione del 29 gennaio 2016. Nel documento si auspica un maggior coinvolgimento delle Amministrazioni centrali e dell'Avvocatura di Stato e si individuano meccanismi volti a sensibilizzare gli Enti Locali alla rapida esecuzione delle condanne della Corte di Giustizia europea evitando l'aggravarsi del contenzioso.

Nell'approvare il rapporto ed assegnare al Gruppo di lavoro il compito di approfondire ulteriormente alcuni aspetti operativi, il CIAE ha sottolineato la necessità di studiare le modalità attraverso cui agevolare le attività di recupero degli aiuti di Stato illegali nei casi in cui le competenze siano attribuite a più ministeri.


Politiche migratorie

Il CIAE ha proseguito l'approfondimento del tema in vista della presentazione, prevista entro il prossimo mese di marzo, della proposta di modifica del regolamento di Dublino da parte della Commissione europea, anche alla luce degli esiti del Consiglio informale Giustizia Affari Interni del 25 gennaio scorso. Oltre a questa proposta, altro tema sensibile è la creazione di una forza di polizia di frontiera europea.

Il CIAE ha convenuto sulla necessità di giungere in tempi rapidi – in vista della presentazione della proposta di revisione del Regolamento -  alla definizione di una posizione italiana da presentare alla Commissione UE e agli altri Stati membri  per sensibilizzarli su determinate criticità nazionali e sui possibili criteri di soluzione.


Revisione del Quadro Finanziario Pluriennale (QFP)

Il CIAE ha avviato un primo scambio di vedute sulla revisione del QFP, alla luce della conferenza organizzata dalla Presidenza olandese dell'UE il 28 gennaio 2016. L'obiettivo è arrivare alla definizione della posizione nazionale in vista dei futuri passaggi in Consiglio Affari Generali dell'Unione. E’ stato quindi dato mandato al CTV di assicurare il necessario approfondimento a livello tecnico. 


Anniversario della firma del Trattato di Roma

Il CIAE ha fatto un primo esame delle iniziative che saranno promosse in occasione delle celebrazioni per il 60° anniversario dalla firma dei Trattati di Roma. E' stato registrato un ampio consenso tra tutte le amministrazioni sulla necessità di valorizzare al meglio questo appuntamento per stimolare il dibattito e la riflessione, soprattutto tra le giovani generazioni, sul futuro del progetto europeo.

L'obiettivo è la definizione, all'interno del CTV, di un calendario condiviso di iniziative che sarà poi sottoposto all'esame del CIAE. 


Revisione della Direttiva Emission Trade System (ETS)

Il Comitato ha fatto il punto dello stato negoziale della direttiva, discussa in sede di Gruppo di lavoro 'Ambiente' del Consiglio al fine di sviluppare un dibattito per raggiungere  una posizione coordinata nazionale da rappresentare nelle diverse sedi europee. E' in corso di definizione il documento di posizione italiana, a cura del gruppo di coordinamento istituito presso il Ministero dell'Ambiente, che sarà presentato al CTV per una preliminare valutazione tecnica prima dell'esame da parte del CIAE.


Referendum britannico

Il CIAE ha esaminato gli ultimi aggiornamenti sui negoziati in corso tra il Governo britannico e l'UE, in particolare la bozza di testo di accordo, resa pubblica il 2 febbraio, in preparazione della possibile intesa da finalizzare al Consiglio europeo del 18 e 19 febbraio.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati