Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Modena ha ospitato...

Modena ha ospitato il terzo seminario sui fondi diretti UE

27 novembre 2015Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Seminario fondi diretti%2C Modena - 26 e 27 nov 2015Grande partecipazione a Modena in occasione del seminario sui finanziamenti diretti dell'Unione Europea del 26-27 novembre, organizzato presso la Camera di Commercio.

Rappresentanti del mondo delle imprese e della pubblica amministrazione, liberi professionisti,  esponenti del Terzo settore,  studenti hanno preso parte all'appuntamento formativo organizzato dal Dipartimento Politiche Europee, d'intesa con l'Istituto Europeo di Pubblica amministrazione (EIPA) e in collaborazione con Europe Direct Network - Centri Emilia Romagna, Europe Direct Modena, Centro di Documentazione e Ricerche sull'Unione europea dell'Università di Modena e Reggio Emilia, Unioncamere Emilia Romagna, Camera di Commercio di Modena, Enterprise Europe Network (EEN), Simpler e rete Modenapuntoeu.

Modena è la terza tappa della quinta edizione del ciclo di seminari gratuiti organizzati sul territorio italiano per spiegare ai partecipanti - attraverso corsi teorici e pratici - le politiche europee del ciclo finanziario 2014-2020 e insegnare loro concretamente modalità e meccanismi per presentare progetti efficaci, che possano essere finanziati dall'Unione europea.

L'Italia, secondo i dati presentati dal Dipartimento Politiche Europee, è al quinto posto in Europa per progetti approvati nel 2013 e al quarto per risorse finanziarie concesse, con 4 miliardi e 271 milioni di euro. Precedono il nostro Paese solo Germania (5,5mld di euro), Gran Bretagna (5,3 mld) e Francia (4,9).

Nel nostro Paese c'è un buon sistema di accesso ai fondi diretti europei, anche grazie a progetti di informazione, formazione e progettazione come il ciclo di seminari gratuiti del Dipartimento Politiche Europee che in questi anni ha toccato 45 città italiane e coinvolto oltre 6mila partecipanti.

Il progetto dei seminari, che ha tra i suoi strumenti fondamentali il sito www.finanziamentidiretti.gov.it, rappresenta - è stato oggi sottolineato - un passo, piccolo ma importante, sulla strada che porta l'Europa direttamente al centro della vita quotidiana dei suoi cittadini.

"I fondi europei – ha affermato il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli aprendo i lavori - possono giocare un ruolo importante per la competitività e la qualità della vita di un territorio, ma l’accesso non è un percorso semplice; richiede competenze specialistiche, inoltre Bruxelles ci chiede progettualità complesse, di dimensione transnazionale, ad alto contenuto di innovazione. Credo che queste due giornate di formazione, grazie anche alla presenza di relatori qualificati ed esperti, possano essere di grande aiuto ad accrescere la capacità degli attori del nostro territorio, pubblici, privati, del terzo settore, di accedere con successo ai finanziamenti dell'Unione Europea".

Parole di sostegno all'iniziativa sono arrivate anche da Maurizio Torreggiani, Presidente della Camera di Commercio di Modena, che ha ospitato l'appuntamento: "Con grande partecipazione ed interesse abbiamo ospitato questa iniziativa ritenendola di particolare utilità nella logica di fornire supporto ed assistenza alle imprese. Ritengo infatti decisivo, soprattutto nella fase di riassetto che sta riguardando il nostro Paese e con un ciclo economico che pare stia invertendo la tendenza negativa degli ultimi anni, essere in grado di cogliere le opportunità di finanziamento e progettuali in ambito europeo. Si tratta in ogni caso – ha concluso il Presidente della Camera di Commercio di Modena - di una propensione che a mio avviso dovrà essere rafforzata anche in chiave prospettica, con l'obiettivo di massimizzare gli sforzi delle singole realtà nazionali e locali".

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati