Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Notizie | Riunione di coordinamento...

Riunione di coordinamento sul contenzioso europeo

7 agosto 2015Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Si è tenuta presso il Dipartimento Politiche Europee il 4 agosto la prima riunione di coordinamento sul contenzioso europeo. La riunione è stata convocata dal Capo del Dipartimento Cons. Diana Agosti, d'intesa con l'Agente di Governo dinanzi al la Corte di Giustizia UE, Avv. Gabriella Palmieri.

Questa prima riunione e le successive che verranno periodicamente convocate hanno l'obiettivo di attivare un raccordo sistematico tra le Amministrazioni interessate e l'Avvocatura Generale dello Stato tutte le volte in cui occorra tutelare situazioni di rilevante interesse nazionale innanzi agli Organi di Giustizia dell'Unione Europea.

L'art. 42 della Legge 234/12 pone in capo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, d'intesa con i Ministeri interessati, le decisioni riguardanti gli interventi nei procedimenti in corso innanzi alla Corte di Giustizia UE a tutela di situazioni di rilevante interesse nazionale.

L'obiettivo del Governo, quindi, è quello di prevenire o ridurre il possibile contenzioso innanzi agli organi giurisdizionali europei e di fornire, nel contempo, un utile ed immediato strumento di lavoro all'Avvocatura Generale dello Stato nella fase della predisposizione degli atti difensivi le memorie di intervento.

La riunione del 4 agosto ha esaminato sette casi di cui quattro  riguardanti questioni pregiudiziali sollevate da giudici italiani e tre relativi a questioni pregiudiziali sollevate da giudici stranieri che, in astratto, possono avere un impatto sul diritto interno.

Alla riunione hanno partecipato le Amministrazioni coinvolte nei casi e l'Avvocatura Generale dello Stato con la presenza degli avvocati titolari dei singoli procedimenti.


Casi relativi a questioni pregiudiziali sollevate da giudici italiani

Causa C-202/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Commissione Tributaria Regionale di Milano (Italia) il 29 aprile 2015

Causa C-189/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato (Italia) il 24 aprile 2015

Causa C- 194/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Commissione Tributaria Provinciale di Torino (Italia) il 28 aprile 2015

Causa C-199/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato (Italia) il 29 aprile 2015

 

Casi relativi a questioni pregiudiziali sollevate da giudici stranieri

Causa C- 198/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal First-tierTribunal (TaxChamber) (Regno Unito) il 29 aprile 2015

Causa C-171/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo HogeRaadderNederlanden (Paesi Bassi) il 15 aprile 2015

Causa C-174/15 - Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal RechtbankDenHaag (Paesi Bassi) il 17 aprile 2015

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati