Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Fondi UE seminario...

Fondi UE, seminario a Roma per avvicinare l'Europa ai cittadini

30 giugno 2015Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

30 giugno 2015%3A Fondi diretti a RomaSi è svolto a Roma il 30 giugno e 1 luglio 2015, presso la Camera di Commercio (Sala del Tempio di Adriano), il seminario sui 'Finanziamenti diretti dell'Unione Europea', organizzato dal Dipartimento Politiche Europee, d'intesa con l'Istituto Europeo di Pubblica amministrazione (EIPA) e in collaborazione con Camera di Commercio di Roma, Enterprise Europe Network (EEN), Europe Direct Roma, Europe Direct Lazio e Bic Lazio. E' l'ultima tappa del ciclo 2014-2015 di seminari gratuiti territoriali che ha toccato diverse città italiane.
 
"L'Italia registra un consistente miglioramento della performance nell'accesso ai fondi diretti dell'UE nella forma di appalti e di progetti", ha spiegato il Capo Dipartimento Politiche Europee Diana Agosti introducendo i lavori davanti alla sala gremita di amministratori pubblici, rappresentanti di imprese, università, ONG e cittadini a vario titolo interessati alla progettazione europea. 
 
"Il nostro Paese – ricorda Agosti - è al quinto posto in Europa per progetti approvati nel 2013 e al quarto per risorse finanziarie concesse, con 4 miliardi e 271 milioni di euro: prima dell'Italia ci sono solo la Germania con 5,5mld di €, Gran Bretagna 5,3 e Francia 4,9. Tale buon sistema di accesso ai fondi diretti europei è il frutto, evidentemente, di un lavoro complesso e riuscito di informazione, formazione e progettazione. Occorre continuare in questa direzione e incrementare ulteriormente gli sforzi".
 
30 giugno 2015%3A Fondi diretti a RomaProprio in quest'ottica il Capo Dipartimento Politiche Europee ha sottolineato l'importanza di un'iniziativa di informazione-formazione concreta quale il ciclo di seminari sui fondi diretti. "L'obiettivo – ha sottolineato Agosti - era ambizioso: avvicinare l'Unione Europea ai cittadini. E dico, non senza soddisfazione, che il progetto 'Finanziamenti diretti' avviato dal Dipartimento nel 2011 ha ottenuto il suo scopo, offrendo in quasi tutte le regioni italiane informazioni teoriche e pratiche sull’utilizzo di tali fondi. Sono 44 – ha ricordato Agosti - i seminari territoriali che abbiamo organizzato in quattro anni, coinvolgendo oltre 6mila partecipanti. La nostra iniziativa non è certo la prima o l'unica che si occupa di europrogettazione, ma guardando il livello di affluenza e il grado di successo può considerarsi sicuramente una delle efficaci nel panorama italiano, come testimonia la grande affluenza in tutte le tappe. L'iniziativa dei seminari, a cui fa da importante contraltare il sito www.finanziamentidiretti.eu, rappresenta un passo, piccolo ma importante, sulla strada che porta l'Europa direttamente al centro della vita quotidiana dei suoi cittadini”.
 
L'importanza di tali tipologie di finanziamenti per l'economia del Lazio è stata sottolineata anche da Giancarlo Cremonesi, Presidente della Camera di Commercio Roma, che nel suo intervento ha spiegato come "la nostra regione poggia su un consistente substrato di imprese di produzione e di servizi duramente colpito dalla crisi. Questo rende particolarmente importante la ricerca di finanziamenti alternativi ai canali tradizionali e la diffusione delle informazioni sui fondi diretti ai quali le imprese, anche in associazione con gli Istituti di ricerca, possono accedere, apre nuove opportunità che vanno conosciute e utilizzate. Particolarmente strategica in questo senso – ha sottolineato Cremonesi – è promuovere l'informazione-formazione tecnica sui singoli territori attraverso una strategia di sistema che coinvolga tutti i soggetti che possono avere un ruolo nel processo". (foto: Nadel Artgrafik)


Guarda la galleria fotografica sul profilo Flickr del Dipartimento

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati