Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Infrazioni a 'quota...

Infrazioni a 'quota 90', altro successo del Semestre italiano

17 dicembre 2014Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

"Aver raggiunto 'quota 90' nel numero di infrazioni con l'Unione Europea è un'altra buona notizia che si aggiunge ai già importanti successi del Semestre italiano di Presidenza. Grazie a un duro lavoro e a un grande gioco di squadra in otto mesi abbiamo ridotto del 25% i contenziosi con l'UE. E' un primo risultato positivo che non ridurrà il nostro impegno futuro nell'affrontare una delle priorità assunte dal Governo guidato da Matteo Renzi". Lo dichiara il Sottosegretario agli Affari Europei, Sandro Gozi.

"Un dato importante - prosegue Sandro Gozi - che si somma agli altri risultati della nostra presidenza dell'UE: l'aver saputo rompere alcuni tabù dando centralità ai temi della crescita e dell'occupazione, e della flessibilità nei conti pubblici, di cui il Piano Juncker è un primo passo; l'aver favorito un passaggio di consegne istituzionali nel rispetto dei tempi; l'aver ottenuto l'entrata in campo dell'UE sul tema dell'immigrazione irregolare, facendo passare il concetto fondamentale delle 'frontiere comuni'; l'aver raggiunto l'accordo europeo su clima ed energia, sui diritti fondamentali e sulla maggior trasparenza sul Ttpi; l'aver ottenuto il cruciale ruolo di vicepresidente della Commissione e di responsabile della politica estera per Federica Mogherini; e l'elenco potrebbe proseguire ancora".

"Successi - ha concluso il sottosegretario - ancor più da sottolineare se si considera i tempi così ristretti di lavoro che abbiamo avuto e le forti resistenze affrontate in una UE a maggioranza conservatrice".

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati