Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Riunione CIAE sul...

Riunione CIAE sul semestre italiano

  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Si è riunito questa mattina a Palazzo Chigi, presieduto dal sottosegretario presso la Presidenza del Consiglio Sandro Gozi, il Comitato Interministeriale per gli Affari europei (CIAE). La riunione alla quale hanno partecipato, tra gli altri, i ministri alla Giustizia Andrea Orlando, alle Politiche agricole Maurizio Martina, all'Istruzione Stefania Giannini, e i sottosegretari agli Esteri Benedetto Della Vedova, all'Interno Filippo Bubbico, alle Riforme costituzionali Ivan Scalfarotto, ai Beni culturali Francesca Barracciu, ha utilmente e collegialmente affrontato il tema del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea, i contenuti della Legge europea 2014, lo stato delle procedure di infrazione riguardanti l'Italia, il pacchetto Energia-Ambiente e i negoziati in corso sul bilancio UE 2015.

L'occasione ha permesso anche uno scambio di opinioni sull'andamento della Presidenza a guida italiana dell'Unione. Il CIAE ha registrato come i primi due mesi di Presidenza abbiano già consentito di raggiungere una serie di risultati positivi: dall'apertura dei Capi di Stato e di Governo e del Presidente della Commissione ad un "miglior uso possibile della flessibilità", allo stesso metodo di elezione della nuova Commissione che ha visto la centralità della discussione sulle priorità strategiche venir prima del dibattito sui nomi dei candidati; dal piano di investimenti aggiuntivi pubblici e privati annunciati dallo stesso Juncker, al nuovo ruolo della Banca degli Investimenti. Positiva anche la valutazione del CIAE sulla nuova Commissione presentata ieri da Juncker.

"La Commissione - ha commentato Sandro Gozi - per sua natura deve essere rappresentativa di tutte le sensibilità e di tutte le posizioni politiche presenti a livello europeo. Noi siamo molto soddisfatti, non solo per il successo ottenuto dall'Italia con la nomina di Federica Mogherini a vicepresidente ed Alto Rappresentante per la Politica estera, ma anche perché alcune posizioni chiave e l'organizzazione complessiva vanno indubbiamente nel senso da noi indicato".


Per saperne di più:
Riunione CIAE del 4 giugno 2014
Cos'è il CIAE

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati