Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Eventi | Mese del Mercato...

Mese del Mercato Unico, dal 23 settembre quattro forum online

22 settembre 2013Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Mese del Mercato UnicoE' partito lunedì 23 settembre, il ‘Mese del Mercato Unico’, iniziativa promossa dalla Commissione UE per mettere in contatto cittadini e imprese europee con le politiche, i diritti e le opportunità nel mercato unico dell’Unione. Il ‘Single Market Month’, quattro settimane per discutere temi chiave che riguardano la vita quotidiana dei cittadini europei: lavoro (dal 23 al 25 settembre), diritti sociali (dal 30 settembre al 2 ottobre), banche (dal 7 al 9 ottobre), e-commerce (dal 14 al 16 ottobre).

Partecipare è semplice: si possono presentare domande,  proporre suggerimenti, discutere le idee attraverso le chat online sul sito dedicato all’evento. Dal 23 al 25, partecipa alla chat sul lavoro.


Quattro forum tematici online

Quattro settimane durante le quali i cittadini europei possono partecipare alle chat online con i leader nazionali e dell’UE grazie ad una piattaforma web ”Le vostre idee possono cambiare l’Europa“, realizzata in tutte le lingue dell’Unione, dove tutti i cittadini europei possono inviare le proprie proposte che la Commissione UE selezionerà per portarle alla discussione dei forum tematici. La stessa piattaforma ospiterà le chat per partecipare ai dibattiti online. Invia la tua idea! 

Dopo il Forum di Cracovia del 2011 e la Settimana del Mercato Unico del 2012, l’iniziativa nel 2013 prevede una nuova formula: un mese di dibattiti su internet in tutte e 24 le lingue dell’Unione. Con l’obiettivo di raccogliere più informazioni e comprendere meglio cosa funziona e cosa si dovrebbe cambiare. Per far questo, l’Unione conta di raggiungere tutti i cittadini europei ovunque si trovino e qualunque sia la loro lingua: grazie a internet.

Il Mese del Mercato Unico si articolerà in quattro forum tematici online:

Lavoro: Lavorare e fare impresa in Europa (23-25 settembre 2013)
Il Mercato unico garantisce ai cittadini europei la libertà di vivere e lavorare in un altro Stato membro. Il dibattito affronterà diversi argomenti, tra cui l'avvio di un'attività imprenditoriale, la ricerca di un impiego e molto altro ancora.

Diritti sociali: il diritto dei cittadini alla protezione sociale all'interno del Mercato Unico (30 settembre – 2 ottobre 2013)
La possibilità di vivere e lavorare in un altro paese dell'UE comporta anche la necessità di avere un accesso paritario al diritto alla protezione sociale in quel paese. Nel corso di questo dibattito si potranno affrontare varie tematiche, dalle pensioni e dai sussidi di disoccupazione all'utilizzo di servizi pubblici quali l'assistenza sanitaria e altro ancora.

Banche: L'Europa, le banche e il cittadino (7-9 ottobre 2013)
Il Mercato unico garantisce ai cittadini europei un accesso senza eguali a banche e servizi finanziari. Nel corso di questo dibattito saranno affrontate svariate tematiche, dai mutui e l'accesso ai conti bancari all'unione bancaria e molto altro ancora.

E-commerce: Acquistare, vendere e comunicare online (14-16 ottobre 2013)
La possibilità di acquistare, vendere e comunicare online ha trasformato la vita quotidiana dei cittadini e delle imprese. Nel corso di questo dibattito si affronteranno vari temi relativi alle attività di acquisto e vendita online: l'IVA sugli acquisti in rete, le questioni relative alla consegna della merce, la privacy sui mezzi di comunicazione sociale e altro ancora.


Come partecipare 

Ogni forum si terrà nelle 24 lingue grazie a 24 moderatori che comunicheranno proposte e problematiche nei vari forum nazionali. In questo modo, si favorirà un ampio scambio di esperienze, idee e informazioni tra tutti gli addetti ai lavori: cittadini, imprenditori, politici. La Commissione europea, in questa fase preparatoria, sta raccogliendo proposte e idee da tutti i soggetti interessati in tutti i Paesi UE. Saranno selezionati tra gli 80 e i 120 progetti che diventeranno tema di discussione dei forum online.

Grazie ai forum tematici, cittadini e imprese saranno in grado di far sentire la loro voce, di interagire con gli altri cittadini e con le autorità nazionali ed europee, condividere la loro esperienza, conoscere i loro diritti e opportunità nel mercato unico, proporre nuove idee, votare le idee presentate da altri. Le proposte potranno anche essere tradotte in politiche europee. Al termine delle quattro settimane di confronto online, si terrà un dibattito televisivo trasmesso su Euronews, registrato presso la sede di Strasburgo del Parlamento europeo il 23 di ottobre.

 

I numeri del Mercato unico

Quando nacque il Mercato unico, nel 1992, erano 345 milioni i cittadini che vi poterono accedere; oggi sono più di 500 milioni di persone. Il Mercato unico presenta il PIL più elevato di qualsiasi economia al mondo, pari a 12,6 trilioni di EUR. Grazie ad esso, il valore degli scambi commerciali tra i paesi UE è aumentato (da 800 miliardi di EUR nel 1992 a 2.540 miliardi di EUR nel 2010) mentre sono stati abbattuti alcuni costi di servizi come la telefonia mobile (70% in meno) e i biglietti aerei (40% in meno).

Mercato unico vuol dire anche libertà di movimento delle persone: alla fine del 2010, circa 13 milioni di cittadini europei (pari al 3% circa del totale della popolazione dell'UE) vivevano in uno Stato membro diverso da quello di loro provenienza da almeno un anno.

Esistono, però, ancora alcuni ostacoli relativi, ad esempio, al commercio transfrontaliero nell'UE: 9 imprese su 10 ancora non esportano.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati