Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Notizie | OLAF nel 2011...

OLAF, nel 2011 recuperati quasi 700 milioni di euro

3 luglio 2012Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

L'ufficio Antifrode dell'Unione Europea (OLAF) ha recuperato nel 2011 quasi 700 milioni di euro di fondi strutturali e sussidi agricoli e doganali. Un risultato eccezionale illustrato il 3 luglio nel corso della presentazione del rapporto annuale.

In tutto sono 463 le inchieste avviate lo scorso anno, 691 milioni di euro recuperati e comminate condanne per 511 anni di carcere. Nel dettaglio, nelle casse comunitarie sono rientrati 691,4 milioni di euro malspesi in fondi strutturali (524,7 milioni) e agricoli (34), in frodi doganali (113,7) e legate alla cooperazione internazionale (17,5), alle spese amministrative (0,8) e di personale della UE (0,6) e nella lotta al traffico di sigarette e materiale contraffatto (0,1). Un risultato 10 volte superiore a quanto fatto nel 2010 (67,9 milioni).

I numeri sono stati resi noti dal direttore dell'OLAF, Giovanni Kessler, nel corso della conferenza stampa di presentazione che è tenuta a Bruxelles, del rapporto 2011 dell'Agenzia di cui ha assunto la guida dall'inizio dello scorso anno.

Quella recuperata nel 2011 rappresenta una cifra record. Un ammontare, ha spiegato Kessler, dovuto a "circostanze speciali" legate alla scoperta da parte delle autorità italiane di 382 milioni di euro in frodi relative ai fondi strutturali spesi in Calabria tra il 1994 ed il 2006 che sono stati restituiti l'anno scorso dallo Stato all'erario comunitario. In concreto i fondi servivano per il completamento della Salerno-Reggio Calabria. Si tratta del più grande recupero mai realizzato dall'OLAF, in collaborazione con le autorità italiane, tra cui l'antimafia.


Per saperne di più
Il rapporto annuale dell'OLAF [.Pdf 2.330 Kbyte]
Vai al sito della Commissione
Approfondimento frodi sul nostro sito
Rassegna stampa: Il Mattino

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati