Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | UE procedure di...

UE, procedure di infrazione, Italia tocca il minimo storico

25 novembre 2010Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Prosegue il trend positivo dell'Italia in materia di procedure d'infrazione. La Commissione europea ha deciso ieri l'archiviazione di 18 casi facendo scendere il totale delle procedure aperte contro il nostro Paese a quota 123, il minimo storico assoluto. Erano 136 il 28 ottobre scorso.

I significativi passi in avanti verso l'adeguamento dell'ordinamento interno alle prescrizioni comunitarie era già emerso nel recente Scoreboard, il "Quadro di valutazione del mercato interno", pubblicato dalla Commissione europea per misurare l'effettiva applicazione delle norme UE nel diritto nazionale degli Stati membri. L'Italia, per anni maglia nera in Europa, ha abbandonato nel luglio scorso l'ultima posizione, preceduta oggi da Belgio e Grecia.

Tra le decisioni emerge, in particolare, l'archiviazione delle procedure d'infrazione per l'età pensionabile dei dipendenti pubblici (differenza tra uomini e donne), l'applicazione della direttiva IVA relativamente alle disposizioni riguardanti il diritto a detrazione dell'IVA, il regime fiscale sugli acquisti di beni immobili adibiti ad abitazione principale dell'acquirente (i benefici "prima casa").

Per saperne di più:
Numeri delle infrazioni e procedure archiviate

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati