Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Comunicati stampa | Sconto ICI Chiesa...

Sconto ICI Chiesa, Ronchi: "Decisione ci sorprende"

12 ottobre 2010Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

"La decisione della Commissione di avviare un'indagine nei confronti dell'Italia sull'esenzione dall'Ici concessa per i beni della Chiesa e di altre entità non commerciali, ci sorprende", dichiara il Ministro per le Politiche Europee, Andrea Ronchi.

"Sulla questione, infatti - spiega Ronchi - la Commissione si era già espressa a fine 2008, stabilendo che le norme italiane non esentano da tassazione le attività prevalentemente commerciali, anche quando svolte da enti ecclesiastici o senza scopo di lucro".

"Confidiamo - continua Ronchi - che questa decisione della Commissione rappresenti un passaggio dovuto per arrivare alla definitiva chiusura della procedura. Certo, avremmo preferito di gran lunga poter avere un confronto tecnico costruttivo con i servizi della Commissione prima di questa decisione. A ogni modo, non più di dieci giorni fa ho chiesto io stesso alla nostra Rappresentanza permanente a Bruxelles di prendere immediatamente contatto con il Gabinetto del Commissario alla Concorrenza, Joaquìn Almunia, per avere informazioni sul passo che la Commissione si apprestava a compiere e dare conto della piena disponibilità italiana a riesaminare con i Servizi della Commissione tutti gli aspetti del caso. Il Capo di Gabinetto di Almunia ha tenuto a rassicurarci sul fatto che la decisione di apertura di indagine rappresenta solo il primo passo formale di una procedura sul cui esito il Commissario Almunia non ha alcuna  posizione preconcetta. Esso ha anzi sottolineato come la procedura consentirà all'Italia di far valere formalmente le sue buone ragioni".


Ulteriori informazioni 
La Commissione europea ha avviato un'indagine approfondita in base alle norme UE in materia di aiuti di Stato per stabilire se l'esenzione dall'imposta comunale sugli immobili concessa dall'Italia per gli immobili usati dagli enti non commerciali per fini specifici costituisca aiuto di Stato illegale. In questa fase la Commissione ritiene, in particolare, che gli immobili in questione potrebbero essere usati anche per attività commerciali e che tali esenzioni fiscali potrebbero pertanto distorcere la concorrenza.

La Commissione verificherà inoltre le disposizioni dell'articolo 149, quarto comma, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, che prevedono un trattamento fiscale favorevole per gli enti ecclesiastici e le associazioni sportive dilettantistiche. L'avvio di un'indagine approfondita offre alle parti interessate la possibilità di presentare osservazioni sulla misura, ma non pregiudica l'esito del procedimento. (fonte: Commissione europea)

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati