Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Comunicazione | Notizie | Frodi UE iniziativa...

Frodi UE, iniziativa congiunta Italia-Bulgaria

23 giugno 2010Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Italia e Bulgaria hanno definito il percorso che porterà alla realizzazione di una task force congiunta contro le frodi finanziarie all'UE. Lo ha annunciato il Ministro per le Politiche Europee, Andrea Ronchi, in missione a Sofia dove ha incontrato il Ministro dell'Interno e vicepremier bulgaro, Tsvetan Tsvetanov, e il Ministro degli Esteri, Nickolay Mladenov.

"Siamo venuti a Sofia, insieme ai vertici della Guardia di Finanza, per portare il nostro know how a questa nazione e aiutarla a combattere la piaga delle frodi comunitarie. In periodo di crisi - ha sottolineato Ronchi - questo è un dovere etico, prima che economico e politico". Per questo, l'Italia offre alla Bulgaria la propria esperienza di investigazione e contrasto alle frodi sui fondi europei e il proprio sostegno concreto con un progetto di formazione della polizia economica bulgara.

"In Italia abbiamo realizzato un sistema di contrasto di assoluta efficienza, siamo ormai il primo Paese in Europa sotto questo aspetto. E siamo venuti, insieme ai vertici della Guardia di finanza, a offrire il nostro know how", ha spiegato Ronchi accompagnato a Sofia dal Generale della Guardia di Finanza, Gennaro Vecchione, Coordinatore del Nucleo repressione frodi comunitarie del Dipartimento Politiche Comunitarie, e dal generale Michele Carbone del Comando generale delle Fiamme Gialle.

Il progetto di formazione partirà a settembre con la richiesta di finanziamento alla Commissione europea. L'iniziativa si articolerà in due fasi: la prima di formazione teorica presso la Scuola di polizia tributaria di Ostia; la seconda vedrà operatori italiani e bulgari impegnati nei controlli e nelle investigazioni. "Il corso - ha spiegato il generale Carbone - sarà anche l'occasione per illustrare ai colleghi la nostra legislazione, con l'obiettivo di armonizzare i diversi standard e renderli più efficaci".

Per saperne di più:
Approfondimento sulle frodi comunitarie

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati