Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Comitato Tecnico di Valutazione, 8 settembre 2017

Comitato Tecnico di Valutazione, 8 settembre 2017

  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo
Il Comitato Tecnico di Valutazione (CTV) si è riunito l’8 settembre alle ore 11.00 presso il Salone conferenze di Palazzo Cornaro in preparazione del prossimo Comitato interministeriale per gli Affari Europei (CIAE). Questi gli argomenti affrontati:


Approvazione resoconto del CTV Del 13 Luglio

Il CTV istituisce la prassi di approvare formalmente i resoconti della riunione precedente. Viene quindi ufficialmente approvato il resoconto del 13 luglio 2017.

Relazione programmatica 2018

Come stabilito dalla legge n. 234/2012, anche per l’anno 2018 il Governo dovrà presentare al Parlamento la Relazione Programmatica entro il 31 dicembre. Il coordinamento è a cura del Dipartimento per le Politiche Europee, che ha convocato una riunione per il prossimo 14 settembre. La relazione conterrà gli obiettivi e le priorità politiche del programma che l'Italia intende portare avanti in Europa, tenendo conto della lettera di intenti e del conseguente Programma di lavoro che la Commissione europea renderà noti nelle prossime settimane.

Tallinn Digital Summit

A Tallinn il prossimo 29 settembre si terrà il Vertice dei Capi di Stato e di Governo organizzato dalla Presidenza Estone. L'Ufficio del Consigliere diplomatico del Presidente ha illustrato il programma dei lavori, sottolineando come la Presidenza estone intenda dare una prospettiva di lungo periodo al tema del digitale, che interessa una serie di dossier,  in particolare quello del mercato unico digitale. La dichiarazione finale del Vertice di Tallinn avrà risonanza nei lavori  del Consiglio europeo del 19-20 ottobre.

Il tema inoltre sarà oggetto anche della “Innovation week” al termine del quale si produrrà un documento.

L'Italia arriva all’appuntamento di Tallinn con un contributo elaborato in occasione dello scorso Vertice di Taormina e integrato dagli esiti del prossimo G7 dei ministri dell'industria. Altro tema di potenziale interesse, la proposta di norma sulla cosiddetta web tax. Il CTV sottolinea, in vista del Vertice,  l'esigenza di un forte coordinamento nazionale tra tutte le amministrazioni coinvolte sul tema. Opportune iniziative di coordinamento verranno quindi adottate non appena la Presidenza Estone presenterà le note preparatorie in vista del Vertice.

Accordo inter-istituzionale

Il CIAE del 25 luglio scorso ha affidato al CTV un mandato ad approfondire il tema della revisione del vigente Accordo Interistituzionale firmato nel 2008 con il Senato e la Camera in materia di partecipazione del Parlamento al processo di formazione delle decisioni dell’Unione Europea. La legge 234/2012 ha infatti ulteriormente dettagliato i rapporti tra Parlamento e Governo ed ampliato in modo sostanziale, anche alla luce del Trattato di Lisbona, il ruolo degli organi parlamentari nella definizione delle politiche dell’Unione Europea. Camera e Senato nell’esprimere la propria disponibilità a collaborare hanno suggerito come modalità di lavoro l’istituzione di un tavolo tecnico di coordinamento che avvii innanzitutto una ricognizione dello stato di attuazione della Legge 234, proposta sulla quale il CTV concorda.

Direttiva distacco dei lavoratori

Sulla proposta legislativa concernente il distacco dei lavoratori nel settore dei servizi, dopo il Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori dello scorso 15 giugno, si sono aperti nuovi scenari negoziali. Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e il Ministero dei trasporti hanno  aggiornato il CTV sul dibattito attuale e sulle proposte finora emerse da parte degli Stati membri. Il successivo dibattito ha consentito di mettere a fuoco il tema dei trasporti, all’interno della Direttiva distacco dei lavoratori e di approfondire il nesso fra questo negoziato e quello sulla revisione della Direttiva 883 sulla protezione sociale.

Corpo europeo di solidarietà

Il CIAE del 25 luglio, nel sottolineare l’importanza del dossier, aveva evidenziato l’importanza del tema e il pieno sostegno alla proposta della Commissione europea di sviluppare un Corpo europeo di solidarietà (CES). Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, amministrazione capofila, nell’aggiornare il CTV sullo stato del dossier ha sollecitato una riflessione sui seguenti punti: integrare il CES con altre forme di servizio civile attive in ciascuno Stato membro, regolamentarne le forme di reclutamento, definire una posizione nazionale condivisa riguardo ai fondi per la gestione dell’iniziativa (in particolare per le attività amministrative e di controllo svolte dalle Agenzie nazionali). Queste ultime dovranno provenire da una ridefinizione dei Programmi esistenti e non da fondi aggiuntivi europei e nazionali. Il CTV conferma il sostegno dell’Italia all’impianto proposto dalla Commissione anche se sottolinea pro futuro  l’interesse dell’Italia – già espresso in altre occasioni – ad un aumento dei fondi a sostegno delle politiche giovanili. 

Pianificazione Spazio Marittimo

Il CTV è stato aggiornato sui lavori del Tavolo Interministeriale di Coordinamento (TIC). Il Tavolo ha il compito definire le linee guida contenenti indirizzi e criteri per la predisposizione dei Piani di gestione dello spazio marittimo e di individuare le aree marittime. Condiviso ed approvato il testo delle Linee guida, il documento è stato inviato, per il parere, alla Conferenza nazionale di coordinamento delle Autorità di sistema portuale. Occorrerà ora ottenere il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano. Subito dopo  si potrà procedere – previo passaggio al  CIAE – all’approvazione  del relativo DPCM al Consiglio dei Ministri entro il 21 novembre 2017 (termine fissato dal d.lgs. 201/2016).

Nono Programma Quadro (FP9)

E’ stato avviato lo scorso 3 luglio, con la presentazione del “Rapporto Lamy”, il percorso per la definizione del 9° Programma Quadro (FP9) per la Ricerca, che sostituirà l’attuale Horizon2020 nel prossimo periodo di programmazione finanziaria multiannuale. I prossimi passi previsti sono, ad ottobre, una Comunicazione della Commissione e, orientativamente, a giugno 2018 l’adozione della proposta legislativa.

Il CTV concorda sull’opportunità di istituire un tavolo di coordinamento che identifichi i temi prioritari per l’Italia da sintetizzare in una “position note” per la Commissione.

Ordine del giorno del prossimo CIAE

Le amministrazioni sono state invitate a proporre punti di loro interesse, oltre a quelli già emersi dal dibattito precedente (Accordo inter-istituzionale ex L 234/2012; Direttiva distacco dei lavoratori; Corpo europeo di solidarietà; Pianificazione Spazio Marittimo; Relazione Programmatica 2018; Digital summit; Nono Programma Quadro (FP9):

Il CTV concorda che  tra gli ulteriori punti da inserire  all’OdG del prossimo CIAE possano figurare anche: Sviluppo dei negoziati sulla BREXIT; EMU - Aspetti istituzionali e politici della governance; Tavolo di coordinamento sul "work-life balance".

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati