Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Infrazioni, 65 i casi aperti

Infrazioni, 65 i casi aperti

14 luglio 2017Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Si attesta a 65 il numero delle procedure di infrazione a carico dell'Italia dopo le nuove decisioni adottate dalla Commissione europea il 13 luglio.

Grazie alle tre archiviazioni di questo mese, i casi aperti diminuiscono seppur di una unità rispetto allo scorso giugno. E prosegue il trend positivo che ha portato il nostro Paese a scendere di 10 casi dall'inizio dell'anno (erano 75 le procedure aperte a gennaio 2017).

Le tre archiviazioni riguardano il mancato recepimento della direttiva 2013/50/UE che tra l'altro modifica la cosidetta Transparency directive, il non corretto recepimento della direttiva 2008/115/CE (la direttiva rimpatri) e la presunta violazione della direttiva 2003/9/CE (direttiva accoglienza) e infine il mancato recepimento della direttiva 2011/51/UE riguardante l'estensione dell'ambito ai beneficiari di protezione internazionale.

Per quanto riguarda le procedure aperte, resta l'ambiente il settore più interessato con 16 casi, e a seguire con 6 concorrenza e aiuti di Stato, fiscalità e dogane, trasporti. 


Infrazioni, aggiornamento del 13 luglio 2017 

 

 

 

 

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati