Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Strategia per la riforma del sistema degli appalti pubblici

Strategia per la riforma del sistema degli appalti pubblici

22 luglio 2016Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

La strategia, approvata nel dicembre 2015 dal Comitato Interministeriale per gli Affari Europei (CIAE) e successivamente trasmessa alla Commissione europea, propone soluzioni ed azioni migliorative volte a superare le principali criticità del sistema degli appalti pubblici in Italia: un quadro normativo più chiaro e semplificato, stazioni appaltanti più efficienti e professionali, gare più semplici e trasparenti, maggiore apertura alla concorrenza, soprattutto nel settore delle concessioni e dei servizi pubblici locali, sistema dei controlli più coordinato ed efficiente.

Le indicazioni contenute nella strategia sono state riprese nel contesto della riforma legislativa della disciplina dei contratti pubblici, prima nella legge delega e poi nel nuovo codice dei contratti pubblici. Infatti gran parte delle azioni previste nella strategia saranno implementate tramite l'attuazione delle disposizioni contenute nel codice. Si segnala in particolare la previsione dell'istituzione della cabina di regia, incardinata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che dovrà assicurare una governance unitaria del sistema complessivo delle politiche degli appalti pubblici.

Il documento sulla strategia è stato elaborato dal gruppo di lavoro coordinato dal Dipartimento Politiche Europee e composto dalle principali amministrazioni con competenze nel settore degli appalti pubblici.

Il gruppo di lavoro è stato istituito nel 2014 su proposta dalla Commissione europea con l'obiettivo di produrre un piano di azione volto a riformare il sistema degli appalti pubblici nel suo complesso, previa individuazione e analisi delle principali criticità e identificazione delle possibili cause.

L'elaborazione e l'attuazione della strategia di riforma degli appalti pubblici è stata, altresì, inserita dalle autorità italiane tra le azioni del Piano d'azione condizionalità ex-ante  “Appalti pubblici” allegato all'Accordo di partenariato italiano 2014 – 2020 in ragione della centralità che il settore degli appalti pubblici riveste nel contesto dei fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE) e alla luce della volontà delle autorità italiane di perseguire un pieno ed efficace coordinamento tra la politica del mercato interno e la politica di coesione territoriale.

Leggi il documento "Strategia per la riforma del sistema degli appalti pubblici" [.pdf - 390 Kbyte]


Per saperne di più:
Sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Sito dell'Autorità Nazionale Anticorruzione

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati