Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Comitato Tecnico di Valutazione, 14 luglio 2016

Comitato Tecnico di Valutazione, 14 luglio 2016

14 luglio 2016Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il 14 luglio 2016 si è tenuta la sedicesima riunione del Comitato Tecnico di Valutazione (CTV). Sette gli argomenti all'ordine del giorno.


Programma di lavoro della Commissione europea 2017

Il CTV ha avuto un primo scambio di opinioni sulla predisposizione del programma di lavoro della Commissione europea del 2017, alla luce del primo dibattito svoltosi in Consiglio Affari Generali (CAG) e del rapporto della Presidenza olandese.

Il CAG tornerà a discutere dell'argomento sulla base di una lettera di intenzioni che la Commissione UE trasmetterà nel mese di settembre. In vista di queste scadenze, il tema sarà sottoposto al prossimo CIAE per individuare le questioni di maggior rilievo per gli interessi nazionali, al fine di predisporre le posizioni da sostenere nei prossimi dibattiti in sede europea.


Programma di lavoro della Presidenza slovacca

Il Comitato ha avuto uno scambio di vedute anche sul Programma di lavoro e sulle priorità della Presidenza Slovacca iniziata il primo luglio scorso. Il Ministero dell'Interno in particolare ha informato di aver già avviato un proficuo scambio di idee con la Presidenza sugli aspetti relativi alle politiche migratorie per l'avvio di una fase più operativa del 'Migration compact'. Soddisfazione è stata inoltre espressa per gli aspetti del Programma relativi alle politiche agricole e alla competitività. Il tema verrà ora sottoposto al CIAE per le valutazioni del caso.


Referendum britannico: seguiti

Il CTV ha preparato il dibattito che avrà luogo in seno al CIAE il prossimo 21 luglio sugli esiti del referendum britannico.

Il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale (MAECI) ha presentato gli esiti di un gruppo di lavoro ad hoc che sta aggiornando, sulla base dei contributi delle Amministrazioni coinvolte, un “documento vivente” sulle conseguenze per l'Italia del referendum britannico.

Il Dipartimento per le Politiche di Coesione ha informato che in collaborazione con l'Istat sta effettuando una valutazione sull'impatto che la Brexit potrebbe produrre sugli indicatori statistici di riferimento per la politica di coesione, ad esempio la media del PIL.

Il Dipartimento per le Politiche Europee ha annunciato la prossima presentazione di un contributo sul mercato unico. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha confermato di aver avviato un'analisi per valutare le conseguenze sul contributo nazionale al bilancio dell'Unione.

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Universita e della Ricerca ha sottolineato la necessità di accrescere la consapevolezza sui valori e gli obiettivi dell'UE e ha annunciato iniziative sui temi della cittadinanza europea con le autorità britanniche.

Il Ministero dello Sviluppo Economico infine ha segnalato l'opportunità di analizzare l'impatto della Brexit anche sui programmi di finanziamento diretti, quali Cosme o Horizon.


Linee di azione per una migliore gestione dei casi EU Pilot e delle procedure d'infrazione

Il Comitato è stato informato che è in corso di predisposizione il documento "Linee di azione per una migliore gestione dei casi EU Pilot e delle procedure di infrazione" che sarà presentato in prima bozza alla prossima riunione del CTV.

Il documento, che risponde ad una richiesta del CIAE, cui verrà sottoposto, conterrà una serie di linee guida e di principi cui l'Amministrazione italiana dovrà attenersi per continuare il percorso virtuoso che ha portato dal 2014 ad oggi a ridurre del 35% il numero delle infrazioni a carico dell'Italia. A tutte le Amministrazioni partecipanti è stato chiesto di far pervenire eventuali commenti o suggerimenti in vista della predisposizione della prima bozza di documento.


Infrazioni

Il CTV ha individuato le procedure di infrazione che saranno trattate in sede CIAE il prossimo 21 luglio.


Coinvolgimento parti sociali - Attuazione art. 28 Legge 234 del 2012

Il CTV ha proseguito la riflessione sulle modalità di coinvolgimento delle parti sociali, come previsto dall'art. 28 delle Legge 234/2012. E' stata discussa la possibilità di avvalersi una piattaforma digitale. Le amministrazioni si confronteranno in settembre sulla base di un documento che verrà predisposto dal Dipartimento per le Politiche Europee.


Cooperazione energetica euro-mediterranea

Il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale ha presentato una informativa su una possibile Conferenza ad alto livello sulla cooperazione energetica euro-mediterranea, aperta al settore privato, che si terrà a Roma in autunno. I temi che saranno al centro della Conferenza riguarderanno al sicurezza energetica, la sostenibilità ambientale e lo sviluppo economico.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati