Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Europa nelle scuole, il modello formativo alla prova dei docenti

Europa nelle scuole, il modello formativo alla prova dei docenti

  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

E' partito nel mese di ottobre la seconda fase del progetto di formazione per lo sviluppo e l'attuazione della dimensione europea dell'insegnamento di "Cittadinanza e Costituzione", il cui obiettivo è portare la conoscenza dell'UE tra i banchi di scuola di ogni ordine e grado. 

L'iniziativa è il risultato di un accordo tra Dipartimento Politiche Europee, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR), Parlamento europeo e Commissione europea e prevede un progetto pilota articolato in due fasi operative:

  • nella prima, ormai conclusa, un gruppo di docenti individuato dal MIUR, ha proposto gli obiettivi e le conoscenze ritenuti rilevanti per la formazione degli insegnanti e ha definito la metodologia adeguata per svolgere le attività formative con gli allievi;
  • nella seconda, iniziata ad ottobre, un altro gruppo di docenti, selezionato dall'Ufficio scolastico regionale per il Lazio e appartenenti all'area storico-geografica e storico-sociale, partecipano a quattro incontri per testare e validare il modello formativo elaborato al termine della prima fase.

La seconda fase è coordinata da esperti selezionati dalla Commissione europea e si concluderà nel mese di novembre. Tra gli strumenti che verranno presentati nel corso dei quattro incontri, c'è anche la piattaforma del Dipartimento Europa=Noi.

Al termine della seconda fase, sarà elaborato un piano operativo e organizzativo delle iniziative di formazione del progetto 'Europa nelle scuole'. L'obiettivo è dotare, entro il 2020, i 234mila docenti italiani che oggi insegnano "Cittadinanza e Costituzione" di strumenti didattici per offrire ai loro alunni, all'interno dello stesso insegnamento, un modulo dedicato all'Unione Europea.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati