Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Nozione di aiuto di Stato, la posizione italiana

Nozione di aiuto di Stato, la posizione italiana

3 aprile 2014Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Il progetto di comunicazione della Commissione UE sulla Nozione di aiuti di Stato è parte integrante del processo di modernizzazione degli stessi aiuti lanciato dalla Commissione europea con la Comunicazione dell'8 maggio 2012.

La Comunicazione si propone di fornire una guida pratica al fine di individuare le misure di aiuti di Stato ai sensi dell'articolo 107 paragrafo 1 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea al fine di garantire un'applicazione più facile, trasparente e coerente sull'intero territorio dell'Unione Europea.

Gli aiuti di Stato, stabilisce il Trattato, sono aiuti concessi dagli Stati, o mediante risorse statali, sotto qualsiasi forma che, favorendo talune imprese o talune produzioni, falsano o minacciano di falsare la concorrenza, nella misura in cui incidono sugli scambi tra gli Stati membri.

Il progetto mira ad identificare gli elementi costitutivi della nozione di aiuto di Stato: l'esistenza di un'impresa, l'imputabilità del provvedimento allo Stato, il finanziamento mediante risorse statali, la concessione di un vantaggio, la selettività della misura e i suoi potenziali effetti sugli scambi all'interno dell'Unione.

A conclusione dell'attività di coordinamento a cui hanno partecipato Amministrazioni centrali e locali e i principali stakeholders, il Dipartimento Politiche Europee (Ufficio per il coordinamento delle politiche dell'Unione Europea - Servizio aiuti di Stato), ha predisposto il documento di posizione italiana inviato alla Commissione europea il 31 marzo 2014.


Per saperne di più:
Posizione italiana sulla Nozione di aiuto di Stato [.pdf - 185 Kbyte]
Comunicazione della Commissione UE su Nozione di aiuto di Stato [.pdf - 337 Kbyte]

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati