Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Modernizzazione degli aiuti di Stato dell'UE

Modernizzazione degli aiuti di Stato dell'UE

1 giugno 2013Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

La Commissione europea ha adottato l'8 maggio 2012 una Comunicazione sulla 'Modernizzazione degli aiuti di Stato dell'UE' che definisce gli obiettivi di un ambizioso pacchetto di riforme di tutta la politica in materia di aiuti di Stato, ed una serie di azioni da porre in essere ai fini della loro realizzazione, in stretta collaborazione con gli Stati membri.

L'attuale crisi economica e finanziaria accresce l'importanza del controllo sugli aiuti di Stato per il buon funzionamento del mercato unico ed il suo rilevante ruolo nello stimolare innovazione, crescita e competitività, nel rispetto di rigorose discipline di bilancio.

I principali obiettivi del progetto di modernizzazione sono:

  • Promozione di una crescita sostenibile e miglioramento della qualità della spesa pubblica, in un mercato interno dinamico e competitivo;
  • Applicazione di una normativa più razionale, in materia di aiuti di Stato, sia a livello comunitario che a livello nazionale. Tale tendenza deve tradursi in una definizione delle priorità ed in un efficace controllo degli aiuti con un maggior impatto sul mercato unico e con un maggior potenziale distorsivo sulla concorrenza, limitando l'analisi dei casi con effetti limitati e ampliando il regime delle esenzioni;
  • Riforma e semplificazione delle procedure, a cui devono far seguito decisioni più rapide. Ciò richiederà un esercizio di razionalizzazione di tutto il sistema di norme in materia di compatibilità degli aiuti, disciplinato attualmente da una moltitudine di regole di difficile interpretazione e fruizione da parte dei destinatari.

 

Si tratta di un lavoro che va fatto in stretta collaborazione e cooperazione con gli Stati membri, che dovranno concentrare la loro attenzione sulla valutazione ex ante e sul monitoraggio ex post delle misure di aiuto poste in essere.

La Commissione europea ha già presentato una serie di proposte che dovrebbero contribuire alla definizione delle priorità individuate, come la revisione del Regolamento 'de minimis', la revisione ed eventuale estensione del Regolamento generale di estensione per categoria, una miglior definizione del concetto di Aiuto e la modernizzazione del Regolamento di proceduta su cui è stato raggiunto un accordo politico il 29 maggio 2013.


Per saperne di più:
Comunicazione della Commissione UE 'Modernizzazione degli aiuti di Stato dell'UE' [.pdf]

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati