Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Lavorare nell'UE, ecco i nuovi concorsi

Lavorare nell'UE, ecco i nuovi concorsi

15 marzo 2012Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

concorsi epsoSono usciti i nuovi bandi di concorso europei per i gradi (amministratore) AD5 e AD7 indetti da EPSO (European personnel selection office, l’Ufficio europeo per la selezione del personale) che come ogni anno è incaricata di attivare le procedure per il reclutamento del personale.

Scopo di questi concorsi è costituire elenchi di riserva per coprire posti vacanti nelle istituzioni dell'Unione Europea. Sono 296 i posti messi a concorso. In particolare, le selezioni quest'anno interesseranno i seguenti campi:

  • AMMINISTRAZIONE PUBBLICA EUROPEA (76 posti AD5; 38 posti AD7)
  • DIRITTO (51 posti AD5; 13 posti AD7)
  • AUDIT (38 posti AD5; 5 posti AD7)
  • COMUNICAZIONE (28 posti AD5; 14 posti AD7)
  • RELAZIONI ESTERNE (26 posti AD5; 7 posti AD7).


Gli Amministratori svolgono normalmente tre tipi principali di attività: formulazione delle politiche, interventi operativi e gestione delle risorse. Al livello AD7 viene anche richiesto di svolgere compiti relativi al coordinamento di gruppi di lavoro e alla supervisione delle attività.

Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea e approfondimenti sulle procedure concorsuali si trovano sul sito ufficiale dell'EPSO.

Ma ecco alcune informazioni fondamentali sui bandi, le condizioni per partecipare e i profili richiesti.


Quale lavoro attende i futuri funzionari UE?

In generale, gli amministratori hanno il compito di coadiuvare i responsabili delle decisioni nell'attuare la missione dell'istituzione o dell'organo di appartenenza.

concorsi epsoNel settore dell'amministrazione pubblica europea, si occuperanno - ad esempio - di piani d'azione, di gestione delle risorse umane, finanziare e materiali, assistono i responsabili delle decisioni cpm contributi scritti o orali o redigono note relative all'analisi delle politiche.

Nel settore del diritto, forniranno consulenza giuridica e assicurano la conformità con il diritto nazionale e dell'UE.

Nel settore dell'audit, opereranno in campi quali l'audit finanziario, la revisione di rendimento e l'audit interno. I revisori contabili assicurano i servizi di controllo e di consulenza in relazione a tutti i settori operativi dell'Unione Europea, per migliorarne la governance e la gestione. Le loro mansioni possono portarli a intervenire nei 27 Stati membri e anche in paesi terzi.

Nel settore della comunicazione, potranno svolgere le funzioni di portavoce, cureranno la comunicazione interna ed esterna, la comunicazione e informazione su internet, terranno le relazioni con la stampa, i media, gli ambienti politici e il grande pubblico, cureranno la progettazione di siti internet o blog.

Nel settore delle relazioni esterne, avranno il compito di contribuire alla definizione e all'attuazione della politica estera dell'Unione Europea e nel corso della carriera, potanno anche essere chiamati a coprire posti diversi nelle delegazioni dell'UE.


Chi può partecipare?

Il livello AD5 è per laureati e neolaureandi. Gli studenti all'ultimo anno della triennale possono partecipare al concorso a condizione che conseguano il diploma di laurea entro il 31 luglio 2012. Per il livello AD7 sono anche necessari almeno 6 anni di esperienza  specifica nel settore di riferimento. E' necessario, comunque, consultare il bando dove sono indicati maggiori dettagli.


Quali condizioni sono richieste?

Innanzitutto, si può fare domanda per un solo campo. E' poi necessario essere cittadini di uno degli Stati membri dell'UE ed avere adempiuto gli obblighi imposti dalle leggi relative al servizio militare. È richiesta la conoscenza di una seconda lingua tra inglese, francese, tedesco. I titoli di studio devono essere pertinenti al campo.


Come funziona la procedura di selezione?

concorsi epsoSono previste due fasi di selezione. La prima, viene svolta nel proprio Paese e consiste in una serie di test da effettuare al computer (nella tipologia domanda a scelta multipla). I test servono a valutare le competenze in termini di: ragionamento verbale; ragionamento numerico; ragionamento astratto; giudizio situazionale.

Ad eccezione del test "giudizio situazionale" effettuato nella seconda lingua, gli altri test sono nella lingua madre. Se viene superata la prima fase si parte per Bruxelles per partecipare alla seconda fase, la "fase di valutazione" (assessment centre), questa volta tenuta nella seconda lingua. Durante la fase di valutazione, vengono valutate le necessarie competenze per lavorare nelle istituzioni europee. Nel  corso di queste prove, i candidati devono dimostrare la capacità di analisi e risoluzione dei problemi,  di organizzazione e lavoro in gruppo attraverso prove come un caso di studio nel settore prescelto, un esercizio di gruppo, una presentazione orale, una intervista strutturata.


Come fare la domanda?

L'iscrizione ai concorsi avviene esclusivamente per via elettronica e, al momento dell'iscrizione, ai candidati viene chiesto di collegarsi al  proprio passaporto personale "EPSO ACCOUNT". E' quindi opportuno costituire per tempo tale passaporto seguendo le istruzioni in linea sulle pagina dedicata del sito EPSO.

Prima di presentare la domanda per partecipare al concorso, è fondamentale leggere la Guida per i concorsi generali [.pdf - 408 KByte] 

Il termine ultimo (compresa la convalida) per presentare la propria candidatura è il 17 aprile 2012 alle ore 12:00, ora di Bruxelles.


Per saperne di più:
Sito EPSO - le procedure per i nuovi concorsi [EN, FR, DE]
Bando di concorsi generali - Gazzetta Ufficiale dell'UE [.pdf - 452 Kbyte]
Manuale per la presentazione online della candidatura [.pdf - 2,34 Mbyte - EN]

Articoli correlati:
Intervista ad Alessandro Giomi, EU Careers Ambassador

Approfondimenti:
Lavorare nell'Unione Europea

Rassegna stampa:
Corriere dell'Università/Job
GR Parlamento: Intervista a Alessandro Giomi, Eu Careers Ambassador (6 aprile 2012)


Ultimo aggiornamento: 6 aprile 2012
Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati