Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Riconoscimenti professionali, le nuove proposte della Commissione

Riconoscimenti professionali, le nuove proposte della Commissione

28 giugno 2011Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Facilitare lo spostamento da un paese UE all'altro dei professionisti europei, fare in modo che medici, architetti, infermieri, guide turistiche, fisioterapisti possano seguire senza difficoltà le necessità del mercato. Solo in questo modo il mercato unico riuscirà a contribuire concretamente a rendere più competitiva l'economia europea e a sostenere la crescita e la creazione di occupazione.

Un obiettivo che può essere raggiunto con la nuova carta professionale, un "tesserino" europeo che faciliterà il riconoscimento delle qualifiche del professionista in un altro Stato Membro UE. E' una delle idee avanzate dalla Commissione europea per rendere più moderna la direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali che risale al 2005.

Il processo di revisione della Direttiva 2005/36/CE è cominciato con la pubblicazione di un Libro verde e il lancio di una consultazione che coinvolge tutte le associazioni di categoria: i loro pareri e osservazioni sono attesi entro il 20 settembre. La Commissione europea organizzerà una conferenza il 7 novembre, per poi lanciare una proposta legislativa entro la fine dell'anno.

Vari gli aspetti della direttiva che vengono toccati dal Libro verde: dai requisiti minimi di formazione per le professioni a riconoscimento automatico, alle possibilità di accesso parziale ad una professione, dal controllo delle conoscenze linguistiche del professionistra alle formazioni regolamentate.

La Direttiva sulle qualifiche professionali regola 4.700 professioni. La Commissione UE punta a rinnovarla adeguandola sia ai processi tecnologici intervenuti nei diversi campi professionali, sia alle possibilità di semplificazione che internet oggi permette. Un ruolo fondamentale sarà svolto dal Sistema d'informazione del mercato interno (IMI), che consentirà una stretta e rapida collaborazione tra autorità competenti degli Stati Membri.

Il Dipartimento avvierà nei prossimi giorni il coordinamento delle autorità competenti e delle professioni settoriali e invita tutti i soggetti interessati a fornire alla Commissione europea i propri pareri al Libro verde. Ogni commento e suggerimento può essere inviato anche al Dipartimento al seguente indirizzo di posta elettronica: puntonazionaledicontattoqualificheprofessionali@politicheeuropee.it


Per saperne di più:
Libro verde [.pdf - 180 Kbyte]
Domande e risposte sul Libro verde [EN]
Consultazione della Commissione europea [EN]
Database delle professioni regolamentate [EN] 
La Guida per il riconoscimento delle qualifiche professionali

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati