Vai direttamente ai contenuti

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Partecipazione alla 'governance' europea | Programma Nazionale di...

Programma Nazionale di Riforma

3 giugno 2014Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

**NEWS**
PNR 2014 e Raccomandazioni del Consiglio UE
Programma Nazionale di Riforma 2014 (sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze)
Raccomandazioni del Consiglio UE 2014
Comunicato stampa della Commissione UE
Commissione UE: country-specific reccomendations [EN]

 

Il Programma Nazionale di riforma (PNR) definisce annualmente gli interventi da adottare per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di crescita, produttività, occupazione e sostenibilità delineati dalla Strategia "Europa 2020". In tale ambito sono indicati:

  • lo stato di avanzamento delle riforme avviate, con indicazione dell'eventuale scostamento tra i risultati previsti e quelli conseguiti;
  • gli squilibri macroeconomici nazionali e i fattori di natura macroeconomica che incidono sulla competitività;
  • le priorità del Paese, con le principali riforme da attuare, i tempi previsti per la loro attuazione e la compatibilità con gli obiettivi programmatici indicati nel Programma di stabilità;
  • i prevedibili effetti delle riforme proposte in termini di crescita dell'economia, di rafforzamento della competitività del sistema economico e di aumento dell'occupazione.

 

Il Programma nazionale di riforma è il frutto di un lavoro collegiale, che vede la partecipazione di tutte le amministrazioni centrali e regionali, oltre che la consultazione delle forze politiche, delle autonomie territoriali, del CNEL, del Forum Giovani e, più in generale, delle Parti sociali.

L’introduzione del “Semestre europeo”,  che stabilisce un legame esplicito tra il Programma nazionale di riforma, il Programma di stabilità e il ciclo di bilancio, ha reso necessario un adeguamento del nostro ordinamento alle nuove regole adottate dall'Unione in materia di coordinamento delle politiche economiche degli Stati membri.

La legge 7 aprile 2011 n. 39 – di modifica della legge 31 dicembre 2009, n. 19 – ha introdotto rilevanti modifiche procedurali e di ripartizione delle competenze che ha stabilito che il Programma nazionale di riforma è parte integrante del Documento di economia e finanza. È presentato al Parlamento per il previsto pareredal Ministro dell’economia e delle finanze, sentito il Ministro per gli Affari Europei.

Il Dipartimento Politiche Europee assicura, d’intesa con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, le attività di coordinamento finalizzata alla preparazione del Programma nazionale di riforma.

Entro il mese di aprile di ogni anno il PNR viene presentato dal Governo al Parlamento per l’approvazione, e quindi inviato alla Commissione europea per i seguiti del Semestre europeo.


Per saperne di più:
Archivio Programma Nazionale di Riforma

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati