Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Trasparenza e semplificazione delle procedure in materia di aiuti di Stato

Trasparenza e semplificazione delle procedure in materia di aiuti di Stato

19 aprile 2010Parole chiave:
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Codice delle migliori pratiche applicabili nei procedimenti di controllo degli aiuti di Stato (pubblicato su Gazzetta ufficiale n. C 136 del 16/06/2009)

 

Comunicazione della Commissione relativa ad una procedura di esame semplificata per determinati tipi di aiuto di Stato (pubblicata su G.U.U.E. n. C 136 del 16/06/2009)

 

La Commissione europea ha adottato un "pacchetto" di semplificazione comprendente il Codice delle migliori pratiche applicabili nei procedimenti di controllo degli aiuti di Stato e la Comunicazione relativa alla procedura di esame semplificata per determinati tipi di aiuti di Stato, con l'obiettivo di migliorare la prevedibilità e l'efficacia delle procedure relative alle diverse fasi di indagine sugli aiuti di Stato.

Il codice delle migliori prassi contiene una serie di intese volontarie fra la Commissione e gli Stati membri volte a rendere più razionali e prevedibili le procedure nella fase precedente ed in quella di valutazione degli aiuti di Stato. Le migliori pratiche si applicheranno in tutti i casi non contemplati dal Regolamento generale di esenzione per categoria né dalla Comunicazione sulla procedura semplificata.

Nel quadro delle migliori pratiche, la Commissione ha definito più puntualmente i contatti di pre-notificazione al fine di migliorare la qualità della notifica finale così come ha previsto di gestire i casi più complessi o inerenti fattispecie innovative sulla base di una pianificazione elaborata di comune accordo con lo Stato proponente la notifica. La fase di valutazione della misura di aiuto viene scandita secondo ritmi più celeri ed una applicazione più rigorosa degli strumenti procedurali esistenti. Inoltre, la Commissione ha inteso migliorare la procedura applicata alle denunce prevedendo una temporizzazione delle relative procedure ed una migliore informazione dei soggetti coinvolti.

Il secondo degli strumenti – la Comunicazione sulla procedura di esame semplificata – consentirà alla Commissione europea di gestire più celermente i casi di aiuto che si presentino chiaramente in linea con quanto previsto dalle discipline esistenti o con la prassi decisionale consolidata della Commissione. Per questi casi la Comunicazione prevede che l’aiuto sia approvato entro un mese dalla trasmissione della notificazione completa. La Comunicazione garantisce anche le parti terze interessate che avranno la possibilità di presentare le proprie osservazioni sulla misura di aiuto di Stato proposta grazie all’obbligo di pubblicare una sintesi delle misure notificate con procedura semplificata dallo Stato membro.

 

Documenti

Comunicazione della Commissione relativa a una procedura di esame semplificata per determinati tipi di aiuti di Stato
Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea C 136/3 del 16 giugno 2009 [.pdf - 755 Kbyte]

Codice delle migliori pratiche applicabili nei procedimenti di controllo degli aiuti di Stato
Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea C 136/13 del 16 giugno 2009 [.pdf - 741 Kbyte]

 

Lavori preparatori

Osservazione delle autorità italiane - 22 gennaio 2009 [.pdf - 104 byte]

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati