Vai direttamente ai contenuti

EN FR

Modulo ricerca nel sito

sei in: Home | Attività | Frodi, COLAF incontra Cretin

Frodi, COLAF incontra Cretin

11 febbraio 2010Parole chiave: ,
  • Segnala presso:
  • Delicious
  • Diggit
  • Facebook
  • Google
  • OKNOtizie
  • Technorati
  • My Yahoo

Thierry CretinIl Comitato Nazionale per la lotta contro le frodi comunitarie (COLAF), nell'ambito della seduta di oggi, presenziata dal Capo di Gabinetto del Ministro per le Politiche Europee, Avv. Maurizio Fiorilli, ha ospitato il Dott. Thierry Cretin, Direttore della "Directorate A Investigations & Operations" dell'OLAF (Ufficio Europeo Lotta Antifrode), accompagnato dal dott. Alessandro Butticè (Capo Unità Inchieste dell’OLAF).

All'alto funzionario delle istituzioni europee, è stato illustrato il dispositivo posto in essere dal Governo per la tutela degli interessi finanziari dell'Unione Europea, in attuazione del "principio di assimilazione" (ex art. 280, Trattato), in base al quale gli Stati Membri devono adottare, per la tutela degli interessi finanziari dell'UE, le stesse misure assunte per la tutela delle risorse nazionali.

L'efficace modello di tutela approntato dall'Italia, realizzato anche grazie all'attività svolta dal Comitato per la lotta contro le frodi comunitarie (COLAF), era già stato elogiato dal Direttore Generale dell'OLAF che, nel corso della sua visita in Italia al ministro Ronchi, aveva pubblicamente riconosciuto che il nostro Paese è leader europeo nell'azione di contrasto alle frodi comunitarie.

Thierry Cretin, nel complimentarsi con i membri del Comitato per l'eccellente lavoro svolto e per la fama che lo stesso COLAF sta riscuotendo tra le istituzioni europee ed i Paesi Membri, ha manifestato particolare interesse ed apprezzamento per l'avvio del Master universitario in tema di finanziamenti europei, recentemente inaugurato, e per le attività in materia di trasparenza finalizzate alla pubblicazione sul sito internet del Dipartimento degli elenchi dei beneficiari delle provvidenze comunitarie.

Dipartimento Politiche Europee

Presidenza del Consiglio dei Ministri

2009 © Tutti i diritti riservati